Gigi Proietti, attore: biografia e curiosità

Gigi Proietti è uno degli artisti più apprezzati nel panorama cinematografico italiano in quanto ha svolto vari ruoli importanti, ecco alcune informazioni utili

Gigi Proietti, ovvero Luigi Proietti è nato il 2 novembre 1940 a Roma ed è uno dei personaggi più importanti dello spettacolo in quanto è un comico, un regista, un attore, nonché cantante ed un noto doppiatore italiano. Gigi è riconosciuto come uno dei maggiori artisti in ambito teatrale, dove ha ottenuto in breve tempo una grande notorietà verso gli anni sessanta e agli inizi degli anni novanta fino a diventare un vero e proprio simbolo del cinema italiano. Questo artista è particolarmente noto per le sue spiccate abilità di trasformista. Nel mondo dello spettacolo e della televisione è stata una figura rappresentativa in quanto ha svolto il ruolo di conduttore di varie trasmissioni famose come Fantastico e Io a modo mio. Inoltre ha collaborato anche per alcune serie televisive di successo come ad esempio Il maresciallo Rocca, particolarmente apprezzata e seguita da tutto il pubblico italiano. Gigi Proietti ha debuttato anche come cantante con la band musicale “Trio Melody” e si è dedicato alla scrittura di varie poesie. Suo padre, di nome Romano Proietti, è originario dell’Umbria mentre la madre, Giovanna Ceci, è una casalinga originaria del Lazio. Da piccolo, Gigi ha vissuto per i primi periodi della sua vita in un’abitazione della sua città natale. Dopo essersi diplomato al liceo classico sempre a Roma decide di iscriversi alla facoltà di giurisprudenza.

Ma a solo sei esami dalla laurea decide di abbandonare gli studi. Oltre al mondo dello spettacolo, Gigi nutre anche un’altra grande passione, ovvero quella della musica. Si tratta di un forte interesse che l’artista porta dentro di sé sin da piccolo. Infatti, impara a suonare vari strumenti tra cui il pianoforte, la chitarra, il contrabbasso e la fisarmonica. Non solo, nel tempo libero partecipa come cantante nelle feste della scuola, nei bar e nei night-club di Roma. Tuttavia, non trascura la sua forte passione per il teatro e decide di iscriversi ad un corso di mimica. Questa piccola esperienza segna un importante inizio per quanto riguarda la carriera di Gigi Proietti il quale inizia a ricoprire vari ruoli di contorno negli spettacoli. Nel 1970 ottiene una grande notorietà nell’ambito della commedia musicale quando prende il posto di Domenico Modugno. Gli anni seguenti lo vedono impegnato nella recitazione di varie parti attraverso le quali riesce a dimostrare tutte le sue spiccate qualità artistiche.

Gigi Proietti, infatti, riesce a ricoprire tantissimi ruoli come imitatore, cantante e ballerino. Questo aspetto lo ha reso in breve tempo uno dei personaggi più stimati dal pubblico italiano. Inoltre ha vinto anche il premio come migliore spettacolo con il Riccio d’Argento nell’anno 2004. Gigi Proietti è diventato quindi una vera e propria icona rappresentativa del mondo dello spettacolo. Nonostante ciò ha svolto anche un ruolo fondamentale nell’ambito del cinema in quanto è stato un direttore artistico e regista. Precisamente ha dato vita ad una sorta di laboratorio nel 1978 al fianco di Sandro Merli, dove i giovani attori potevano far pratica ed imparare i trucchi del mestiere. Si dedica anche ad alcuni adattamenti teatrali delle pellicole di maggiore successo e nello stesso tempo si occupa di varie opere liriche. Nel 2005 dirige la famosa commedia “Quella del piano di sopra” ottenendo ulteriore notorietà al fianco di Sabrina Ferilli mentre nel 2016 intraprende la carriera di attore con lo spettacolo “Omaggio a Shakespeare”. In seguito a questa importante svolta Gigi Proietti diventa quindi uno degli attori e doppiatori cinematografici più amati dal pubblico. In passato aveva già partecipato ad ulteriori comparse, nonché ruoli importanti come nei film “Gli ordini sono ordini” del 1970, “La proprietà non è più un furto” del 1973 e “Casotto” al fianco di Jodie Foster ed Ugo Tognazzi nel 1977.

In aggiunta, Proietti ha collaborato per varie pellicole americane di registi importanti. Inoltre non è passata affatto inosservata la sua partecipazione in alcuni film italiani imperdibili come Un’estate al mare del 2008 e Un’estate ai Caraibi del 2009. Successivamente ottiene un grande successo come doppiatore. In tale ambito debutta prestando la voce ad uno dei gatti più amati della televisione, ovvero Gatto Silvestro della Warner Bros. Dopodiché passa a personaggi importanti del cinema come Sylvester Stallone, Robert De Niro e Dustin Hoffman. E’ stato anche doppiatore del genio della lampada della pellicola Aladdin della Walt Disney del 1992. Dopo essersi cimentato nella poesia, verso la fine del 2013, debutta nel mondo della scrittura, pubblicando un’autobiografia intitolata “Tutto sommato qualcosa mi ricordo”. Quest’ultima narra tutte le esperienze dell’attore, nonché vari avvenimenti sia in ambito professionale che personale, unendo i momenti felici della vita a quelli dello spettacolo, mettendo sempre in risalto il suo legame con la capitale. Nonostante la sua forte personalità, simpatia ed esuberanza, Gigi Proietti è noto per essere particolarmente riservato sulla vita privata. Dalla relazione con la sua compagna, Sagitta Alter (ex guida turistica svedese), sono nate le loro figlie di nome Susanna e Carlotta. Proietti è un accanito tifoso della Roma.

Gigi Proietti, attore: biografia e curiosità