Francesca Piccinini, pallavolista: biografia e curiosità

Francesca Piccinini è una famosa campionessa italiana di pallavolo. Nota per il suo ruolo di schiacciatrice, ha vinto numerose sfide e medaglie ai campionati europei

Francesca Piccinini è nata il 10 gennaio 1979 a Massa, in provincia di Massa-Carrara. Si tratta di una celebre pallavolista italiana. La Piccinini gioca in qualità di schiacciatrice nella “Agil Volley”. La sua carriera è stata ricca di successi e di numerosi apprezzamenti grazie alle sue spiccate abilità sportive che l’hanno resa una delle campionesse di pallavolo più importanti al mondo. La giocatrice si avvicina al mondo dello sport agli inizi degli anni novanta, quando entra a far parte della squadra del “Robur Massa” nella sua città natale. Inizia così a giocare in serie D, ottenendo sin da subito vari esiti positivi. A tal proposito, nei periodi successivi inizia a salire di livello, entrando a far parte di squadre più importanti. Francesca Piccinini partecipa quindi al campionato di “Serie B1”. Nel giro di due, tre anni, viste le sue distinte doti in ambito sportivo, viene selezionata per entrare a far parte della “Pallavolo Carrarese”, questa volta gioca in “Serie A1”. E’ così che la giocatrice si afferma nel mondo della pallavolo in qualità di schiacciatrice, in una sfida contro la squadra di Ravenna “Olimpia Teodora”. Il suo esordio nel mondo dello sport avviene quando ha solo quattordici anni.

Grazie al suo innato talento sportivo, nell’anno seguente viene scelta in nazionale, dove manifesta tutte le sue grandi doti di schiacciatrice in una gara contro gli “Stati Uniti”. Nonostante questa sfida fu persa dalla squadra italiana con il risultato “3-1”, la Piccinini inizia così a farsi valere nel mondo dello sport. Passano altri due anni durante i quali continua a dedicarsi a varie sfide nella squadra toscana, fino a giocare anche in “Serie A2”. Dopodiché entra a far parte della squadra di pallavolo “Reggio Emilia” verso la metà degli anni novanta. In seguito gioca anche nel “Volley Modena” verso la fine degli anni novanta. Con la squadra emiliana, la Piccinini ottiene una grande notorietà, grazie ai molteplici risultati ottenuti con le varie gare. A spiccare è stata infatti la vincita della Supercoppa europea alla quale si è aggiunta anche la vittoria della “Coppa delle Coppe”. In breve tempo, Francesca Piccinini ottiene un’enorme popolarità, in quanto divenuta ormai una vera e propria icona dello sport. Il successo è immediato: non manca infatti la vincita della “medaglia d’oro” al campionato europeo “juniores”. La Piccinini è stata inoltre qualificata come vincitrice dei “XIII Giochi del Mediterraneo”.

Dopo questi grandi traguardi raggiunti nel mondo del Volley, la campionessa abbandona l’Italia per entrare a far parte della “Superliga brasiliana”. Con quest’ultima si aggiudica la seconda posizione in campionato. Anche qui gli esiti sono immediati: la sportiva vince il prestigioso premio della medaglia di bronzo al campionato europeo. Grazie al suo talento sportivo, la campionessa diventa ormai un vero e proprio punto di riferimento nel mondo dello sport. Alla fine degli anni novanta viene scelta dal “Volley Bergamo”. Con la squadra raggiungerà in seguito ulteriori vittorie importanti: Francesca Piccinini vince ben quattro scudetti, due “coppe Italia”, tre “Supercoppe Italiane”, ben cinque Champions ed infine una “Coppa delle Coppe”. La sua carriera in nazionale è stata ricca di tantissime vittorie tra cui quella al “Campionato mondiale” agli inizi degli anni duemila. Nel 2007 è stata anche vincitrice della “Coppa del Mondo” fino ad aggiudicarsi un’ulteriore vittoria al campionato europeo e al “Grand Champions Cup” negli anni successivi. Sono tantissime le medaglie di bronzo ed argento ottenute dalla giocatrice al “campionato europeo”. Non sono passate inosservate inoltre le numerose vittorie raggiunte al “World Grand Prix”, grazie alle quali la sportiva ha acquisito sempre più successo e notorietà.

Questo grande fenomeno dello sport ha proseguito la sua carriera verso il successo quando nel 2012 è entrata a far parte del “Chieri Torino Volley Club”, squadra con la quale ha giocato per circa un anno. Successivamente è entrata a far parte del club ” LJ Volley di Modena”, per il quale giocherà per circa 2 annate. In seguito, Francesca Piccinini diventa membro del “Volleyball Casalmaggiore” con il quale vince ancora una volta la “Supercoppa” italiana fino ad aggiudicarsi la vittoria anche in “Champions Leage”. Grazie a queste numerose vittorie, questa affermata pallavolista è stata premiata con il riconoscimento di migliore giocatrice. Tra il 2016 e il 2017 entra a far parte della squadra “Agil Volley” di Novara, con la quale gioca sempre in “Serie A1”. Oltre alla pallavolo, Francesca Piccinini si è dedicata ad ulteriori attività durante il corso della sua carriera. Agli inizi degli anni duemila ha collaborato per la realizzazione di un calendario sexy per la rivista maschile “Men’s Health”. Successivamente ha prodotto la sua prima biografia intitolata “La melagrana”. La campionessa ha inoltre collaborato anche in ambito cinematografico quando nel 2011 ha ottenuto una piccola comparsa nel film “Femmine contro maschi”. Oltre al suo talento non è passata inosservata anche la bellezza della Piccinini. Durante un’intervista, la stessa campionessa ha dichiarato di essere fortemente soddisfatta del suo aspetto. Ha affermato, infatti, di essere particolarmente attenta alla cura del corpo, ama tenersi in forma ed è molto accorta al tipo di cosmetici utilizzati. Anche a tavola non si fa mancare nulla, ama mangiare di tutto; l’importante, spiega, è non esagerare.

Francesca Piccinini, pallavolista: biografia e curiosità
Francesca Piccinini, pallavolista: biografia e curiosità