Francesca Piccinini, pallavolista: biografia e curiosità

Francesca Piccinini è una famosa giocatrice di pallavolo italiana. E' conosciuta per il ruolo di schiacciatrice. Ecco alcune informazioni utili su questa grande campionessa

Francesca Piccinini è nata il 10 gennaio 1979 a Massa, un comune di Massa-Carrara. Questa rinomata giocatrice è una delle più importanti pallavoliste italiane. All’interno della squadra, Francesca svolge il ruolo di schiacciatrice, precisamente nell'”Agil Volley”. Il suo percorso sportivo vanta tantissimi riscontri positivi, nonché molta stima da parte dei tifosi grazie alle sue eccezionali doti di giocatrice. In merito a ciò, la donna è diventata in breve tempo una delle giocatrici di pallavolo più rinomate nel mondo dello sport. Il suo approccio con quest’ultimo avviene verso i primi anni ’90, quando diventa membro della squadra “Robur Massa”. E’ così che Francesca Piccinini comincia il suo percorso sportivo, giocando in Serie D. In breve tempo dimostra il suo grande talento ed ottiene dei risultati davvero ottimali. Infatti, col passare del tempo, la donna raggiunge il successo nel mondo dello sport, divenendo membro di squadre di alto livello. Grazie a queste esperienze significative, la campionessa ha giocato in “Serie B1”. Negli anni seguenti viene quindi scelta per diventare una componente della “Pallavolo Carrarese”, giocando così in “Serie A1”. In merito a questa ulteriore svolta, la donna debutta dunque nel ruolo di schiacciatrice. Dimostra tutto il suo spiccato talento in una partita contro la squadra “Olimpia Teodora”. Francesca Piccinini debutta nella pallavolo alla sola età di 14 anni.

Le sue capacità la portano a raggiungere una grande fama tanto che nei periodi seguenti viene selezionata per giocare nella nazionale, all’interno della quale riesce a farsi valere e mettere in risalto tutta la sua grande predisposizione di schiacciatrice in una partita contro gli Usa. Tuttavia, la squadra non ottiene le vittoria per via del risultato finale di “3-1”. Francesca Piccinini non demorde e continua a dimostrare il suo forte impegno nella pallavolo. Negli anni successivi, la giocatrice partecipa a numerose partite, sempre all’interno della società toscana, dopodiché passa in “Serie A2”. Viene selezionata in seguito nel team di pallavolo “Reggio Emilia” durante gli anni ’90. Intorno la fine di quest’ultimi, diventa membro del “Volley Modena”. La sua esperienza all’interno della squadra “Reggio Emilia” la porta a raggiungere l’apice del successo grazie alle numerose vittorie ottenute durante le sfide. In particolare, la svolta avviene con il premio della “Supercoppa europea” seguita dalla vincita della “Coppa delle Coppe”. La Piccinini vanta così una lunga lista di premi e riconoscimenti, i quali l’hanno resa in poco tempo un autentico simbolo nel mondo sportivo. La giocatrice, ormai affermata, è stata anche vincitrice della “medaglia d’oro” durante la sfida “juniores”. Grazie a questi straordinari risultati, Francesca Piccinini è stata classificata nella categoria di vincitrice dei “XIII Giochi del Mediterraneo”.

In seguito a questo enorme successo nel ruolo di pallavolista, la giocatrice decide di lasciare l’Italia per diventare un membro della “Superliga brasiliana”. Con questa nuova società sportiva, la Piccinini raggiunge il secondo posto in campionato. Anche in tal caso, i riscontri positivi non tardano ad arrivare: la campionessa viene premiata con l’importante “medaglia di bronzo”. La sue capacità fisiche e le sue tecniche di giocatrice l’hanno resa una vera e propria figura rappresentativa in ambito sportivo. Non è passata inosservata anche la sua esperienza all’interno del “Volley Bergamo” con il quale ha ottenuto ulteriori vincite significative. Tra i principali premi e riconoscimenti all’interno della sua carriera si trovano 4 scudetti, 2 “Coppe Italia”, 3 “Supercoppe Italiane”, nonché 5 Champions e per finire 1 “Coppa delle Coppe”. Il suo percorso sportivo all’interno della nazionale vanta numerose vincite, tra cui la più importante è quella del “Campionato mondiale“. Francesca Piccinini è stata inoltre vincitrice della “Coppa del Mondo” e del “Grand Champions Cup” al campionato europeo. Sempre grazie a quest’ultimo, in merito alla sua bravura, la donna ha ottenuto numerose medaglie di bronzo. Non sono mancate anche le molteplici vincite al “World Grand Prix” con le quali la donna ha raggiunto una fama a livello internazionale.

Questo rinomato personaggio sportivo ha acquisito ulteriore notorietà quando ha giocato nel “Chieri Torino Volley Club” nell’anno 2012. Tale esperienza è durata circa un anno. Ad accrescere la sua carriera è stata anche l’esperienza nella squadra “LJ Volley di Modena” nella quale resterà per circa due anni per poi passare nel “Volleyball Casalmaggiore”. Con quest’ultimo raggiunge ancora una volta la vittoria, aggiudicandosi la “Supercoppa” e la vincita in “Champions Leage“. Sono ormai tantissimi i traguardi raggiunti da questa nota giocatrice, tanto da aver ottenuto il titolo di migliore pallavolista italiana. Francesca Piccinini è stata anche un membro del team “Agil Volley”, partecipando così alle gare in “Serie A1”. La sua passione non è soltanto la pallavolo, ma nella vita privata la donna si è occupata anche di altri hobby. In primis, vista la sua bellezza ed il suo fascino, la giocatrice ha prestato la sua immagine per un calendario sexy, in collaborazione con il giornale “Men’s Health”. Si è anche dedicata al mondo della scrittura, realizzando un libro autobiografico, dal titolo “La melagrana”. La Piccinini ha lavorato nel mondo del cinema, ottenendo una piccola parte all’interno della pellicola “Femmine contro maschi”. La stessa campionessa ha affermato di essere particolarmente felice del suo aspetto fisico. E’ molto cauta nell’uso dei prodotti cosmetici, mentre per quanto riguarda l’alimentazione, ammette di essere un’amante del cibo, ma allo stesso tempo è attenta ad evitare gli eccessi e le cattive abitudini.

Francesca Piccinini, pallavolista: biografia e curiosità