Faye Dunaway, attrice: biografia e curiosità

Faye Dunaway è una vera e propria star del cinema, nota per numerose pellicole di successo. Ecco alcune notizie sulla carriera di questa celebrità

Faye Dunaway nasce il 14 gennaio 1941 a Bascom, una cittadina della Florida. Si tratta di una famosa attrice originaria degli Stati Uniti. Questa grande artista, nota anche con il nome Dorothy Faye Dunaway, vanta infatti una lunga ed intensa carriera cinematografica. Il suo successo è straordinario tanto che è stata classificata dai critici e dal grande pubblico una delle attrici più importanti nel corso della storia del cinema. La sua carriera è inoltre ricca di premi e riconoscimenti. Tra questi si trova il premio Oscar, nonché numerosi Golden Globe. In aggiunta, la Dunaway è famosa per aver ottenuto il titolo di ufficiale dell’Ordine delle “arti e lettere”, situato nella nazione francese. A spiccare è stata la sua recitazione in varie pellicole, tra cui quella intitolata “Il quinto potere” per la quale vinse l’Oscar per la categoria di “migliore attrice” verso la fine degli anni settanta. Sono inoltre da citare ulteriori film importanti che portarono l’artista a raggiungere un successo a livello mondiale. Tra questi si trovano “Il caso di Thomas Crown”, “Chinatown” e “Inferno di cristallo”, pubblicati tra la fine degli anni sessanta e la metà degli anni settanta. Con quest’ultimi, Faye Dunaway venne nominata nuovamente per gli Oscar. La famiglia di questa grande artista proviene da varie parti del mondo, tra cui Germania, Irlanda ed Inghilterra.

La sua infanzia è stata piuttosto movimentata a causa dei numerosi spostamenti della sua famiglia che ha viaggiato molto tra l’Europa e gli Stati Uniti. Il padre dell’attrice lavorava per le forze armate degli Stati Uniti e questo lo portava a viaggiare molto spesso a causa dei numerosi incarichi che gli venivano assegnati. Pertanto la famiglia doveva spostarsi costantemente da una cittadina all’altra. Tuttavia, l’attrice riuscì comunque a portare avanti il suo percorso scolastico, si iscrisse all’università, dove frequentò vari corsi e si dedicò anche all’apprendimento del pianoforte e del ballo. Una sua ulteriore passione era il canto, tanto da cimentarsi anche in questa attività nel tempo libero. Nonostante ciò, i suoi hobby si ampliarono fino a comprendere anche il mondo del teatro. Dopo essersi diplomata, si è dedicata per alcuni periodi a vari progetti teatrali. In seguito è andata a vivere a New York, città nella quale ha iniziato a collaborare nella sede del “Lincoln Center Repertory Theater”. E’ proprio qui che venne seguita da una famosa artista di grande fama, ossia “Elia Kazan”. Quest’ultima, in quella occasione, era intenta a trovare dei nuovi artisti per la sua banda teatrale. Il suo debutto avverrà a Broadway, per l’esibizione “A man for all season”, ovvero Un uomo per ogni stagione in lingua italiana. Questa esperienza ha portato Faye Dunaway a lavorare per ulteriori progetti sempre nello stesso ambito, tra cui “After the fall” e “Hogan’s Goat”.

Il suo successo nel ramo teatrale cresce sempre di più e questo porterà l’attrice ad entrare a far parte nel mondo del grande schermo, tanto che a metà degli anni sessanta viene scelta per lavorare sul set della pellicola intitolata “Cominciò per gioco”, al fianco di uno dei più importanti attori del cinema, ossia “Anthony Quinn”. In seguito all’uscita di questa pellicola, la Dunaway ha continuato a dedicarsi al suo percorso cinematografico, ottenendo vari ruoli in tantissimi film. Tra questi si trova il noto “Gangster story”, incentrato sulla storia dei due briganti americani “Bonnie e Clyde”. A questo film partecipavano inoltre attori di grande fama, tra cui il famoso “Gene Hackman”. La lavorazione a questo film ha permesso alla Dunaway di essere nuovamente nominata agli Oscar in qualità di “migliore attrice”. Ad accrescere sempre di più la sua notorietà erano proprio le sue interpretazioni, attraverso le quali spiccavano tutte le sue doti ed il suo talento. Durante la sua carriera ha inoltre lavorato al fianco di Vittorio De Sica per la pellicola intitolata “Amanti”. Questa esperienza la porta ad incontrare “Marcello Mastroianni”, che diverrà in seguito il suo compagno. Tuttavia, la storia d’amore della coppia è durata per circa tre anni.

L’attrice ha continuato a dedicarsi a vari progetti cinematografici, ma non sono mancate anche alcune collaborazioni per i telefilm. Tra questi occorre citare la famosa soap opera “Il tenente Colombo”. In quella occasione, Faye Dunaway scelse di distaccarsi dal mondo cinematografico per dedicarsi maggiormente a quello del teatro. Non è passata inosservata la sua partecipazione alla pellicola intitolata “Il quinto potere”, nella quale venivano narrate le varie ingiustizie legate al mondo della cronaca e della tv. Tale esperienza giovò alla donna un “Golden Globe”, nonché la rilevante statuetta. Con il subentrare degli anni duemila, Faye Dunaway ha collaborato alla realizzazione di vari telefilm di successo, tra cui il noto “CSI scena del crimine” e “Grey’s Anatomy“, nel quale ha interpretato la parte di un chirurgo. Nel corso della sua vita l’attrice ha avuto due matrimoni, ma entrambe le relazioni sono durate pochi anni. Il suo primo matrimonio risale agli anni settanta con il compagno di nome “Peter Wolf”. Le seconde nozze invece sono avvenute durante gli anni ottanta ed hanno dato alla luce il suo primo figlio. Prima dei suoi matrimoni, la Dunaway è nota per aver avuto numerose relazioni, tra cui quella con “Lenny Bruce”, un famoso autore teatrale.

Faye Dunaway, attrice: biografia e curiosità