Elvis Presley, cantante: biografia e curiosità

Elvis Presley è stato uno dei più celebri cantanti di tutti i tempi, ritenuto il Re del Rock and Roll. Ripercorriamo la vita professionale e privata di questa leggenda della musica

Elvis Presley nasce l’8 gennaio 1935 a Tupelo, nello Stato del Mississippi, da una famiglia molto povera. Si avvicina alla musica dall’infanzia e dall’età di otto anni inizia a suonare la chitarra, imparando da autodidatta. Ad inizio anni Cinquanta incide presso una casa discografica di Memphis un disco dimostrativo che viene casualmente ascoltato dal produttore discografico Sam Phillips, il quale intuisce immediatamente le potenzialità artistiche di Elvis Presley. Nasce così, insieme al chitarrista Scotty Moore e al contrabbassista Bill Black, il gruppo dei Blue Moon Boys. Il 1954 è ufficialmente l’anno di inizio della carriera artistica del cantante. Incide le sue prime canzoni, che si rivelano subito di grande successo, e raggiunge in poco tempo una certa notorietà in ambito locale. Nel 1955 viene ceduto dalla Sun Records di Sam Phillips al colosso discografico RCA per 35 mila dollari, cifra spropositata per l’epoca. Inizia così l’ascesa in ambito internazionale di Elvis Presley. Nel 1956 fa il suo debutto cinematografico in “Love Me Tender”. I suoi dischi vendono milioni di copie in tutto il mondo e con gli ingenti proventi derivanti compra, nel 1957, quella che diverrà la sua famosa dimora, Graceland.

Attualmente questa maestosa tenuta, che si trova a Memphis, è un museo visitato ogni anno da milioni di fan. Sempre nel 1957 firma un contratto di esclusiva con la Paramount Pictures, una delle più importanti case cinematografiche degli Stati Uniti d’America, e
recita nei panni del protagonista in tantissime pellicole. Nel biennio 1958-’60 viene chiamato a svolgere il servizio militare, facendo così saltare piani e progetti lavorativi dell’artista. Durante questo periodo lontano da casa deve affrontare la perdita della giovane madre, a cui era profondamente legato. Al suo rientro negli USA Elvis Presley appare profondamente cambiato a livello caratteriale e riprende immediatamente l’attività cinematografica e musicale. Quest’ultima, negli anni Sessanta, era principalmente incentrata sulla pubblicazione di album contenenti le colonne sonore dei film da lui interpretati. Il 14 gennaio 1973 da Honolulu, capitale dello Stato delle Hawaii, viene trasmesso in mondo visione, davanti ad un miliardo di telespettatori, quello che viene ricordato come l’“Aloha from Hawaii via satellite”, ultima sua grande esibizione prima dell’inizio del declino del cantante.

Infatti, per reggere meglio il ritmo dei suoi numerosi impegni artistici Elvis inizia a fare un forte abuso di farmaci, quali anfetamine, stimolanti, tranquillanti e barbiturici, suscitando così in lui una grave forma di dipendenza. La disordinata ed eccessiva alimentazione lo portano ad ingrassare smodatamente e il divorzio dalla moglie Priscilla Beaulieu lo fa cadere in uno stato depressivo acuto. La vita di Elvis Presley si spegne il 16 agosto 1977: trovato agonizzante nel bagno di Graceland da Ginger Alden, sua ultima compagna di vita, viene trasportato all’ospedale di Memphis, dove muore poco dopo, a soli 42 anni. La causa del decesso è stata attribuita ad un attacco cardiaco. L’isterismo collettivo scaturito tra i fan di tutto il mondo poco dopo l’annuncio della morte di Elvis è senza precedenti. Il corpo del cantante è attualmente tumulato presso la dimora di Graceland. Tantissime sono le leggende metropolitane nate attorno alla sua figura, tra cui quella secondo cui il cantante non è realmente deceduto, ma ha inscenato la sua morte per poter fuggire da quella vita di cui era ormai stanco.

Dopo quasi quarant’anni dalla sua morte, il Re del Rock and Roll è ancora oggi un vero e proprio oggetto divenerazione e culto per molti fan. A lui si sono ispirati cantanti come Johnny Hallyday, Billy Fury, Bobby Solo, Adriano Celentano e Little Tony. In ventriquattro anni di carriera Elvis Presley ha pubblicato sessantuno album, venduto più di un miliardo di dischi in tutto il mondo, vinto tre Grammy Award, ricevuto sessantotto dischi d’oro e ottantuno di platino e preso parte ad oltre trenta film. Ha recitato al fianco di nomi illustri del calibro di Charles Bronson, Gig Young, Robert Redford, Dean Jones, Steve Forrest, Cesare Danova, Angela Lansbury, Dolores del Río, Ursula Andress e tanti altri. Elvis è attualmente l’unico artista a far parte di quattro Hall of Fame musicali (rock, gospel, country, rockabilly). È stato spesso definito dai media come il miglior cantante del secolo scorso. Nella vita privata ha avuto una lunghissima serie di relazioni sentimentali, tra cui quelle con Tempest Storm, Natalie Wood, Linda Thompson e Ursula Andress. Nel 1967, dopo otto anni di fidanzamento, si sposa con Priscilla Beaulieu, futuro volto noto della soap opera “Dallas”. La coppia da alla luce Lisa Marie nel 1968 e divorzia nel 1973. Ecco quindi chi era Elvis Presley, il Re del Rock and Roll.

Elvis Presley, cantante: biografia e curiosità