Don Johnson, attore: biografia e curiosità

Don Johnson è un produttore cinematografico, nonché attore e cantante statunitense dalla fama mondiale grazie alla collaborazione con numerose commedie di successo

Don Johnson, dal nome Donald Harry Wayne Johnson, è nato il 15 dicembre 1949 a Flat Creek. E’ uno dei personaggi più noti del mondo del cinema, dove ha svolto vari ruoli importanti tra cui regista, produttore ed attore. Non solo, Don Johnson, durante il corso della sua intensa carriera, si è anche dedicato alla sfera musicale, diventando un cantante statunitense di successo. Trascorre la sua infanzia con la famiglia a Wichita, nel Kansas. Ma i suoi genitori divorziano quando il piccolo Donald ha solo sei anni. A causa di questa separazione, il piccolo si trasferisce con la madre nel Missouri. La sua gioventù è stata piuttosto burrascosa poiché alla sola età di dodici anni, Don ha dovuto affrontare alcune faccende giudiziarie che lo hanno avvicinato sempre di più al riformatorio. Riesce a diplomarsi con numerose complessità e porta a termine il suo percorso di studi. Nello stesso periodo però, avviene una vera e propria svolta nella vita del giovane artista, il quale debutta sul grande schermo con Goodmorning and Goodbye. Tuttavia, nonostante questo importante esordio nel cinema, il giovane attore ottiene delle parti secondarie all’interno di pellicole poco considerevoli, trasmesse unicamente negli USA, alcune di queste uscite esclusivamente in VHS.

Allo stesso tempo, l’attore ottiene anche delle piccole comparse in alcune fiction. Tra quest’ultime spicca sicuramente l’apparizione in Cameo del telefilm Kung Fu, all’interno della puntata Lo spirito Guida e nell’episodio Provaci ancora Tommy. Ha collaborato anche per un episodio della famosa serie TV “Le strade di San Francisco”, intitolato Testa Calda. Il tempo passa e Don Johnson continua ad ottenere delle parti poco rilevanti, ma nell’anno 1984 avviene il momento cruciale all’interno della sua carriera quando viene selezionato per la parte del detective Sonny Crockett nella nota fiction Miami Vice. Collabora al progetto al fianco di Ricardo Tubbs. La serie TV prosegue per ben 5 serie fino al 1989 e questa esperienza rende Don Johnson un personaggio notevole e dalla fama internazionale. Non passa inosservato, infatti, il suo particolare look all’interno del telefilm che lo rende una vera e propria icona della moda degli anni ottanta, attraverso la quale si diffonde sempre di più l’utilizzo dei colori a pastello, degli occhiali RayBan e dei mocassini. A spiccare sono anche le straordinarie doti artistiche dell’attore che lo portano ed essere sempre più notato dall’industria cinematografica nel corso degli anni.

Ha inoltre recitato nella commedia Ancora insieme, in collaborazione con Susan Sarandon, dove ha interpretato la parte di un capocantiere in crisi con il suo matrimonio. Il 1989 lo vede nei panni dello sceriffo della Contea di Los Angeles, all’interno della pellicola “Dead Bang – A colpo sicuro”. La carriera di Don Johnson prende, dunque, una piega positiva e l’attore viene scelto per recitare dei ruoli sempre più importanti. Tra questi spicca anche la parte nella pellicola The Hot Spot – Il posto caldo. In seguito si dedica alla produzione di due nuovi film al fianco della moglie Melanie Griffith, ovvero “La strada per il paradiso” (1991) e “Nata ieri” (1993). Verso la metà degli anni novanta, l’attore si ritrova ad affrontare un periodo complesso e pieno di difficoltà a causa di una depressione dopo la separazione dalla moglie. Questo arduo momento della sua vita sfocia in vari problemi dovuti all’abuso di droghe ed alcool tanto che l’attore inizia a frequentare numerose comunità di recupero per uscire da questa difficile situazione. In breve tempo, Don Johnson riesce ad abbattere questo crollo esistenziale quando nel 1996 si rimette a lavoro con il telefilm Nash Bridges.

Nello stesso periodo collabora anche con due nuove pellicole, ovvero “Tin Cup” e “Goodbye Lover”. In seguito al successo ottenuto con quest’ultimo progetto, la carriera dell’attore si imbatte in un nuovo periodo burrascoso a causa di alcune difficoltà legali e finanziarie. Nel 2007 torna a lavorare nel mondo cinematografico nella commedia “Moondance Alexander”. Collabora anche in Italia nel film “Bastardi” e “Torno a vivere da solo” di Jerry Calà. L’attore è stato anche vittima di una beffa all’interno del programma televisivo Scherzi a Parte nel 2009. Nel 2012 ha recitato il ruolo di “Big Daddy” nella pellicola western di Quentin Tarantino “Django Unchained”. Per quanto riguarda la sua vita privata, non passò inosservata la sua relazione con la famosa groupie Pamela Des Barres agli inizi degli anni settanta. Dal matrimonio con Melanie Griffith è nata la loro figlia Dakota Johnson. Dopo la rottura della loro relazione e il difficile periodo che ha portato l’attore ad allontanarsi dalle scene, nel 1999 si è sposato per la terza volta con Kelley Phleger. Don Johnson è stato anche membro di una band alla fine degli anni sessanta, chiamata “Horses” con la quale ha inciso un omonimo album, mentre nel 1986 ha prodotto il suo primo disco solista “Heartbeat” e pochi anni dopo “Let It Roll”.

Don Johnson, attore: biografia e curiosità