Dario Argento, regista: biografia e curiosità

Dario Argento è un famoso regista e produttore cinematografico italiano, autore di diverse pellicole divenute popolari anche lontano dall'Italia

Dario Argento è nato il 7 settembre del 1940 a Roma, sviluppando da allora una profonda passione per il mondo del cinema. È universalmente conosciuto come un regista molto talentuoso, che si dedica al proprio lavoro in tutto e per tutto. A tal proposito lo conoscono anche molto lontano dai confini dell’Italia, in Paesi come la Francia o gli Stati Uniti. Nel tempo si è guadagnato l’appellativo de “Il maestro del brivido”, per via delle intrinseche paure della psiche umana che egli riesce a inserire nelle proprie creazioni. Dario Argento ha dedicato ai film horror e thriller praticamente tutta la propria carriera.

I film più popolari del regista romano sono Profondo rosso, la Saga delle Tre Madri e la Trilogia degli animali. Tutti e 3 i lavori sono arrivati nei cinema di Stati lontani, come l’Ecuador e il Giappone. I suoi film sono noti per concentrarsi sui meccanismi del terrore e della suspence. Figlio di produttore cinematografico romano e di una fotografa di moda, ha avuto modo di avvicinarsi ai vari studi ancora da bambino. Come Dario ha ammesso, da bambino gli piaceva vedere le figure femminili nello studio della madre. I primi film del regista sono stati prodotti dal padre.

Dario Argento ha abbandonato gli studi classici al secondo anno di liceo, decidendo di trasferirsi a Parigi e lavorare come un lavapiatti. Nel 1957 torna in Italia e collabora con Araldi nelle arti di cinema, musica e spettacolo. Nello stesso periodo si appassiona dei film horror di Hitchcock, Fellini e Antonioni. Prende l’ispirazione anche dal cinema classico sovietico. Alla fine degli anni ’60 collabora alla stesura di copioni di diversi film. Altresì scrive alcune delle sceneggiature divenute poi popolari su scala nazionale. L’esordio come regista di Dario Argento avviene nel 1969 sul set della pellicola Un esercito di cinque uomini.

Con il tempo si guadagna anche il soprannome di Hitchcock italiano, per via delle sue particolari tecniche di ripresa. Negli anni 2000 dirige il film Non ho sonno e il Cartaio. Nel 2012 prova a fare Dracula 3D, che però viene distrutto dalla critica e dal pubblico. Ha avuto anche dei contatti con il teatro. Dario ha due figlie. La prima è Fiore Argento, nata nel 1970 dalla relazione con Marisa Casale. La seconda, Asia Argento, è nata nel 1975 dall’attrice Daria Nicoloi. Inoltre, è nonno di Anna Lou, nata da Asia nel 2001, e Nicola Giovanni, nato nel 2008 sempre da Asia. Nel 1974 si è sposato con Marilù Toto, da cui ha divorziato quasi subito.

Dario Argento, regista: biografia e curiosità