Ciccio Ingrassia, attore: biografia e curiosità

Ciccio Ingrassia, ovvero Francesco Ingrassia all'anagrafe, è un noto comico, attore e regista italiano, ecco alcune informazioni utili

Ciccio Ingrassia è nato il 5 ottobre 1922 a Palermo. La comicità era il suo forte, ma Ciccio è stato anche riconosciuto per il suo talento come attore e regista. La famosissima coppia formata da lui e Franco Franchi ha riscosso un enorme successo nella storia del cinema italiano. La coppia, nota come “Franco e Ciccio”, ha dato una svolta nel mondo dello spettacolo. Ciccio Ingrassia ha passato la sua infanzia nel quartiere “Il Capo” a Palermo ed è stato il quartogenito della sua famiglia. Quest’ultima aveva una situazione economica piuttosto semplice ed umile. Già da bambino, Ciccio si mostrava fortemente disinteressato ai percorsi didattici, ma allo stesso tempo spiccava per la sua tendenza all’ironia e all’umorismo. Tuttavia, decise comunque di impegnarsi a scuola, ma riuscì ad ottenere con molta fatica la licenza elementare, poiché il suo punto debole era la matematica. Durante l’adolescenza ha svolto numerosi mestieri per cercare di mantenersi. Ha iniziato come falegname, poi è stato anche barbiere, calzolaio ed infine salumiere. In questo periodo della sua vita scoprì la sua forte passione per il mondo dello spettacolo e iniziò ad avere un pizzico di popolarità partecipando a varie celebrazioni private, dove venne particolarmente apprezzato per le imitazioni di Totò.

Quest’ultimo era sempre stato, infatti, l’idolo di Ciccio Ingrassia. Questo noto imitatore ha riscosso un enorme successo nell’anno 1944 proprio mentre era in corso la Terza Guerra Mondiale, dopo aver partecipato per molto tempo al “Bar degli Artisti”, dove si raggruppavano tutte le celebrità. Al termine della guerra, Ciccio Ingrassia andò a vivere a Torino, dove collaborò con Gino Bramieri per una parodia che ottenne un enorme successo. Fu proprio in questo periodo che Ciccio iniziò ad avere una distinta popolarità, poiché cominciò ad essere fortemente apprezzato dal pubblico italiano. Nell’anno 1957 incontrò la sua anima gemella, ovvero Rosaria Calì, una componente dell’orchestra tabarin. Nacque quindi la loro relazione e i due decisero di sposarsi il 5 settembre 1960. Da questo matrimonio, nacque il loro figlio chiamato Giampiero. Quest’ultimo, nel corso degli anni, inizierà a seguire le stesse orme del padre. Ciccio Ingrassia ha svolto un ruolo importante all’interno del panorama cinematografico italiano. Infatti, è stato attore in una compagnia teatrale verso gli anni ’50.

La famosa coppia “Franco e Ciccio” ottenne degli incassi elevatissimi, grazie all’enorme successo. Oltre ad essere apprezzata da tutto il pubblico italiano, venne anche considerata la “coppia d’oro“. Le loro pellicole riuscirono ad incassare circa sette miliardi e trecento milioni. Nonostante il successo dell’attore nel cinema e nella televisione, la tanto amata coppia non andava poi così d’accordo. Ciccio Ingrassia, infatti, affermo’: “Eravamo nati per completarci e volerci bene, ma a modo nostro”. Era proprio questa la qualità distinta di questa coppia di successo. Il loro rapporto non era dunque molto stabile tant’è che si verificavano spesso delle liti furibonde tra i due. In particolare, rimase nella storia un diverbio in diretta in un programma condotto da Raffaella Carrà. Ciccio Ingrassia era solito accusare Franco di megalomania, mentre quest’ultimo accusava il compagno di essere fortemente arrogante. Agli inizi degli anni ’70 i due iniziarono ad allontanarsi ed in questo periodo Ciccio si dedicò all’interpretazione di vari ruoli come ” Todo modo”, grazie al quale vinse il “Nastro d’Argento al migliore attore non protagonista”.

In seguito, Ciccio Ingrassia ricoprì anche il ruolo di regista, dando vita alla casa di produzione “Ingra Cinematografica”. L’anno 1974 lo vide protagonista del suo stesso film “Paolo il freddo”, ma ottenne anche un grande successo con “L’esorciccio” insieme a Lino Banfi, attualmente impegnato nella famosa trasmissione Un medico in Famiglia. La coppia Franco e Ciccio si riconciliò grazie ad un intervento di Pippo Baudo nel corso della trasmissione “Domenica In”. Da questo momento in poi la coppia continuò a partecipare a varie trasmissioni televisive e ad ottenere numerosi riconoscimenti in ambito cinematografico. Nell’anno 1996, Ciccio Ingrassia si allontana definitivamente dal mondo dello spettacolo, a causa della morte del compagno Franco. A confermarlo fu anche il figlio di Ciccio, Giampiero. Questo tragico evento ha lasciato un forte segno nella vita di Ciccio, il quale ormai aveva perso ogni stimolo e non si sentiva più motivato a continuare la sua carriera. Nel 2001 Ingrassia inizia a soffrire di problemi respiratori e muore il 28 aprile 2003 a Roma all’ospedale Policlinico Gemelli. Il suo decesso ha segnato la fine di un’epoca relativa alla spontaneità, comicità, naturalezza, nonché tantissima ironia che non sfociava mai nel volgare e allo stesso tempo donava sempre delle fortissime emozioni al pubblico. Fu proprio Nino Manfredi a voler mettere in evidenza le spiccate doti e qualità di Ciccio Ingrassia. Manfredi, infatti, ha sempre considerato l’enorme successo della coppia Ciccio e Franco come “il volto triste della risata”. L’epitaffio sulla tomba di Ciccio Ingrassia riporta la seguente dedica “Stringimi solo per un po’ sai che mi farai sorridere..”

Ciccio Ingrassia, attore: biografia e curiosità