Che fine ha fatto Michele Cucuzza

Michele Cucuzza, conduttore e giornalista televisivo e radiofonico italiano; ripercorriamo insieme la sua vita e la sua carriera colma di successi e di riconoscimenti

Michele Cucuzza è un giornalista italiano nato il 14 novembre 1952 in Sicilia. Ripercorriamo insieme la vita dello storico conduttore della vita in diretta. Michele Cucuzza comincia a lavorare per la televisione nel 1985, quando firma il suo primo contratto con la Rai. Inizialmente lavora presso il Tg2 realizzando servizi e collegamenti in diretta su cronache di attualità, sia in Italia che nei paesi esteri. Tra i suoi servizi più celebri ricordiamo i funerali della principessa Diana e quelli di Madre Teresa di Calcutta. Per diversi anni diventa il volto del Tg2 e del programma di approfondimento Pegaso. Dopo qualche anno decide di partecipare ad un programma comico, La posta del cuore ,dove recita se stesso simulando diverse gag sentimentali.

Dal 1998 comincia a condurre la trasmissione che l’ha reso celebre al grande pubblico, La vita in diretta. Grazie alla sua brillante conduzione, il programma di informazione raggiunge subito il successo rivelandosi campione di ascolti. Il format televisivo si occupa di cronaca, attualità, gossip, cronaca rosa, cinema e molto altro ancora. Nell’anno 1999 conduce il programma Segreti e bugie insieme a Katia Ricciarelli, che va in onda su Rai Uno. Nell’anno 2000 conduce, insieme a Luisa Corna, Sanremo si nasce.

Sempre nello stesso anno presta la sua immagine come testimonial per la campagna Attive come prima, promossa da un’associazione che lavora per le donne che hanno il cancro. Durante la sua carriera ha rivestito anche il ruolo di presidente della giuria tecnica del programma Miss Italia nell’anno 2001 e 2002. Dal settembre del 2008 a maggio 2011 conduce il programma su Rai Uno, Uno mattina, insieme ad Eleonora Daniele e contemporaneamente conduce un programma di informazione radiofonica, Radio 2 days, che va in onda ogni fine settimana dalle ore 18:00 alle 19:30.

Nella sua carriera vanta numerosi premi e riconoscimenti; tra i più importanti ricordiamo l’Oscar tv per la migliore programmazione di informazione per il suo programma Pegaso in onda su Rai 2, il premio personalità europea ottenuto nel 2010, il Turi Ferro e il premio Gensini ottenuto per il libro Il male curabile, il premio Accademia europea per le relazioni economiche e culturali ottenuto nel 2013, il premio Ginestra d’oro per la televisione e il giornalismo ottenuto nell’anno 2007. Infine, è stato autore di 6 libri che hanno riscosso un discreto successo.

Che fine ha fatto Michele Cucuzza