Charlize, “bona” cui fanno fare sempre la cattiva

La Theron, che al cinema è Ravenna, regina cattiva antagonista di Biancaneve ne “Il Cacciatore e la Regina di ghiaccio” si sfoga: “Mi sto specializzando nei ruoli da stronza”

Chissà perché alla bellissima ed etera Charlize Theron, faccia da angelo e corpo da dea, ultimamente fanno fare solo ruoli da cattiva. O da “stronza” come specifica lei.

In questi giorni è al cinema nei panni- nuovamente- di Ravenna, regina cattiva antagonista di Biancaneve ne Il Cacciatore e la Regina di ghiaccio”, prequel del precedente Biancaneve e il cacciatore. Crudele, spietata ma pur sempre bellissima, avvolta nei meravigliosi costumi del triplo premio Oscar Colleen Atwood, l’attrice sfoggia ancora una volta lo sguardo malvagio e glaciale della regina cattiva.

Per Ravenna però non ha voluto lo stereotipo fisico classico della regina cattiva. Niente capelli neri, niente labbra rosse. “Doveva essere molto bionda e molto inedita”, dice l’attrice.

Forse nei ruoli da cattiva, così diversi da lei, Charlize riesce a dare il meglio di sé: non a caso vinse l’Oscar come miglior attrice per Monster nel 2003 grazie al ruolo della serial killer Aileen Wuornos. E subito prima della regina Ravenna è stata la terribile Furiosa di Mad Max- Fury Road.

E pensare che Charlize nella vita, è l’opposto: altro che matrigna crudele, lei di bimbi ne ha adottati addirittura due: Jackson, nel 2012, e August, nel luglio dello scorso anno.

Come se non bastasse presiede una fondazione benefica, il Charlize Theron Africa Outreach Project.

Eppure nel prossimo film – finalmente – Charlize sarà buonissima. In The Last Face, diretto da Sean Penn, interpreta la responsabile di un’agenzia umanitaria che lavora in Africa. Peccato che dopo le riprese del film sia finita, in maniera burrascosa e traumatica, la storia d’amore con Penn. Ulteriore conferma che i ruoli da buona non le portano fortuna.

Charlize, “bona” cui fanno fare sempre la cattiva