Catherine Zeta-Jones, attrice: biografia e curiosità

Catherine Zeta-Jones: alla scoperta di tutte le informazioni relative alla vita e alla carriera di una delle attrici più note ed ammirate del cinema mondiale

Catherine Zeta-Jones nasce il 25 settembre 1969 a Swansea, nel Galles, da padre gallese e madre irlandese. Inizia la scuola di danza a 4 anni e comincia presto ad esibirsi su un palcoscenico. A 15 anni, lascia la scuola per partecipare ad una produzione itinerante del musical The Pajama Game. Ben presto si trasferisce al West End di Londra e, a 17 anni, recita in Forty-Second Street e in diversi musical che la rendono una celebrità nella capitale britannica. Poco tempo dopo, grazie al passaggio alla televisione, Catherine Zeta-Jones trova una fama più ampia: entra, infatti, a far parte del cast della serie The Darling Buds of May, che dura dal 1991 al 1993. Alla fine di questa esperienza, l’attrice affronta alcuni ruoli in film per la TV, come per esempio il lungometraggio biografico e storico Caterina la Grande (1996).

Nel 1998, Catherine Zeta-Jones fa la sua comparsa sulla scena cinematografica americana con il film La maschera di Zorro, al fianco di Antonio Banderas ed Anthony Hopkins. Ben presto, riesce ad ottenere ruoli sempre più centrali, anche grazie alla sua straordinaria bellezza e al suo stile sofisticato. Nel 1999 recita, ad esempio, con Sean Connery in Entrapment, un grande successo al botteghino. Fuori dallo schermo, la vita personale della diva hollywoodiana è molto ricca. Nel 1998 incontra, al Festival di Deauville, Michael Douglas. Secondo diverse ricostruzioni, sembra che il leggendario attore, subito dopo le presentazioni di rito, abbia detto alla giovane donna: “Voglio essere il padre dei tuoi figli”. E così è stato nella realtà.

Douglas e la Zeta-Jones diventano ben presto una invidiatissima coppia, nonostante la differenza d’età: i due hanno 25 primavere di scarto. Nel 2000 si sposano a New York nell’elegante Hotel Plaza e nasce il loro primo figlio, Dylan. Lo stesso anno recita in Traffic, del regista Steven Soderbergh, per il quale viene candidata ai Golden Globe. Zeta-Jones torna, poi, alle sue radici teatrali e, nel 2002, recita in Chicago, film interpretato anche da Renée Zellweger, Queen Latifah e Richard Gere. Il musical regala a tutti un successo travolgente e Catherine vince un Academy Award come migliore attrice non protagonista per la sua interpretazione di Velma Kelly. L’anno successivo, lei e suo marito mettono al mondo una bambina, Carys.

Nel corso degli anni, l’attrice diventa sempre più selettiva per quanto riguarda il suo lavoro cinematografico e trascorre gran parte del suo tempo con la famiglia alle Bermuda, lontano dai riflettori di Hollywood. Catherine Zeta-Jones continua, però, a lavorare su alcuni progetti di alto profilo. Nel 2003 è protagonista, con George Clooney, della commedia Prima ti sposo poi ti rovino. Nel 2004 recita con Tom Hanks in The Terminal, che vede la regia di Steven Spielberg, e ha un ruolo nella commedia Twelve Ocean con George Clooney, Brad Pitt, Matt Damon e Julia Roberts. Nel 2005 torna alla saga di Zorro, sempre con Antonio Banderas, nel film The Legend of Zorro, mentre nel 2007 compare in Houdini – L’ultimo mago. Nel 2009 è la volta di The Rebound – Ricomincio dall’amore. Lo stesso anno fa il suo debutto a Broadway nel musical di Stephen Sondheim, A Little Night Music.

Grazie alla sua performance vince un Tony Award, un Drama Desk Award e un Outer Circle Award come miglior attrice in un musical. L’anno successivo, mette il suo lavoro da parte per sostenere il marito che attraversa un momento personale molto difficile: combatte con successo il cancro alla gola, ma la malattia mette a dura prova tutti i componenti della famiglia. Nel 2011, Catherine Zeta-Jones lotta per trovare una cura per il disturbo bipolare di tipo II, un tipo di depressione maniacale, e confessa pubblicamente la patologia. Pur non amando parlare dei suoi problemi personali rilascia, infatti, alla rivista InStyle diverse dichiarazioni attraverso le quali vuole essere di sprone e di conforto a tutte le persone affette dalla stessa malattia mentale.

Nell’aprile 2013, Catherine Zeta-Jones viene ricoverata in un centro di trattamento per ricevere il corretto supporto. Nel mese di agosto dello stesso anno, la cronaca rosa parla di un momento difficile tra l’attrice gallese ed il marito. Sembra che si siano presi un po’ di tempo per riflettere sul loro matrimonio. Tempo che porta consiglio visto che la coppia è ancora insieme. Catherine Zeta-Jones, più volte votata come una delle donne più belle del mondo, torna sul grande schermo nel 2016 con la commedia Dad’s Army. Recita, qui, a fianco di Blake Harrison e Bill Nighy nell’adattamento di una popolare sitcom britannica degli anni Sessanta. Infine, è la protagonista del film La madrina, che racconta la vita della Regina della Droga Griselda Blanco.

Catherine Zeta-Jones, attrice: biografia e curiosità