Bo Derek, attrice: biografia e curiosità

Bo Derek è stata un autentico sex symbol nell'America degli anni Ottanta. Ripercorriamo la vita privata e professionale di questa famosa attrice statunitense

Bo Derek, pseudonimo di Mary Cathleen Collins, è nata il 20 novembre 1956 a Long Beach, città balneare della California che affaccia sull’Oceano Pacifico. Inizia a muovere i primi passi nel mondo dello spettacolo nelle vesti di modella. Nel 1977, a soli 17 anni, diventa celebre al grande pubblico recitando nel film drammatico horror “L’orca assassina”, in cui indossa i panni di Annie, giovane donna che viene mutilata dall’orca. La definitiva affermazione a livello internazionale arriva nel 1979 con la pellicola “10”, commedia romantica in cui interpreta il ruolo della femme fatale, facendo letteralmente perdere la testa al protagonista del film. L’enorme successo al botteghino lancia un’allora sconosciuta Bo Derek, facendola diventare il sex symbol americano più conosciuto degli anni Ottanta. Questo film rimane però il suo primo e ultimo grande successo cinematografico, dato che in futuro non riuscirà più a sfondare sul grande schermo. Segue infatti un flop dietro l’altro: nel 1981 con la commedia “In amore si cambia” e nel 1981 con “Tarzan, l’uomo scimmia”, in cui interpreta il ruolo di Jane. Quest’ultima pellicola le fa purtroppo vincere un Razzie Awards come peggior attrice protagonista.

Ma il fondo, a livello cinematografico, Bo Derek lo tocca nel 1984 con il film d’avventura a sfondo erotico “Bolero Extasy”. Vince il suo secondo Razzie Awards come peggior attrice protagonista e i suoi tentativi di riconquistare i fasti del passato e di tornare ad essere l’icona erotica del cinema mondiale non riescono, anzi corre anche il rischio di venir sostituita da una sosia durante le riprese, in quanto i produttori erano estremamente delusi dalla sua interpretazione. A seguito della grande delusione avuta con questo ultimo lavoro, Bo Derek si allontana dal grande schermo. Torna a recitare sei anni dopo, nel 1990, in “I fantasmi non possono farlo”, una sorta di commedia autobiografica che le vale il terzo Razzie Awards, sempre come peggior attrice protagonista. Nel 1989 riceve anche il Premio speciale come peggior attrice del decennio. Nel 1992 recita nel film comico italiano “Sognando la California”. Nei successivi anni si allontana sempre di più dal cinema per avvicinarsi agli sceneggiati televisivi e alle serie TV. Nei prossimi mesi la vedremo nel cast della serie televisiva italiana di Canale 5 “L’onore e il rispetto”, al fianco di Gabriel Garko e Laura Torrisi.

In quasi quarant’anni di carriera ha preso parte a diciotto film per il cinema e a numerose e famose serie TV americane, tra cui: La regina di spade, In tribunale con Lynn, Settimo cielo, Still Standing, Chuck, CSI: Miami. Bo Derek ha recitato al fianco di prestigiosi attori come Richard Harris, Charlotte Rampling, Dudley Moore, Julie Andrews, Anthony Hopkins, Shirley MacLaine, George Kennedy, Andrea Occhipinti, Anthony Quinn, Don Murray, Julie Newmar, Robert Mitchum, Massimo Boldi e Nino Frassica ed ha lavorato per registi del calibro di Michael Anderson, Blake Edwards, Carlo Vanzina, Peter Segal e John Derek. Quest’ultimo, di trent’anni più anziano di lei, è stato suo marito dal 1976 al 1998, anno della scomparsa del regista hollywodiano per via di un infarto. Negli anni Settanta la loro relazione è stata un autentico scandalo, in quanto lei era minorenne e lui era già sposato con l’attrice Linda Evans, nota principalmente per il ruolo di Krystle Carrington nella soap opera “Dynasty”. Per evitare che John Derek venisse accusato di stupro negli Stati Uniti d’America, i due si trasferiscono in Germania. Dal 2002 ha una relazione con John Corbett, attore statunitense famoso al grande pubblico soprattutto per il ruolo di protagonista nel film “Il mio grosso grasso matrimonio greco”.

Nelle tre pellicole dirette dal marito Bo Derek, oltre a recitare, ha ricoperto anche il ruolo di produttrice. Nella vita privata non ha mai avuto figli, appoggia da sempre il Partito Repubblicano, è molto attiva nella difesa della famiglia tradizionale e attualmente vive in un ranch della California, tra cavalli e cani. Il nome Bo è stato scelto dalla stessa attrice, in quanto voleva qualcosa di esotico e il suo vero nome, Cathleen, sapeva troppo di ragazza californiana. In una recente intervista, rilasciata per il periodico di costume, cultura, moda e politica Vanity Fair, ha dichiarato che invecchiare fa schifo, ma non ha ceduto al botox e ai ritocchi estetici, tenendosi le rughe. Nonostante questo è ancora oggi una donna molto affascinante. Ha inoltre definito “mammolette” molte delle sue vecchie colleghe che, secondo lei, non hanno saputo invecchiare come si dovrebbe. È convinta che il suo esempio può insegnare a tutte le star hollywoodiane passate di moda per via dell’età che si può essere attraenti e affascinanti anche quando i riflettori e le macchine da presa sono un lontano ricordo. Ecco quindi chi è Mary Cathleen Collins, in arte Bo Derek, la pin-up più famosa dell’America degli anni Ottanta.

Bo Derek, attrice: biografia e curiosità