Ballando con le Stelle slitta, colpa dei cachet troppo alti dei vip

Milly Carlucci costretta a spostare la prima puntata del suo show. Pare ci siano problemi con richieste esorbitanti delle celebrità

Ballando con le Stelle, il celebre programma condotto da Milly Carlucci, è costretto a slittare. Andrà in onda il 25 febbraio, anziché il 18 come era stato annunciato. La conduttrice, in accordo con il dg Antonio Campo Dall’Orto, ha deciso di prendersi una settimana in più per sistemare alcuni problemi che potrebbero compromettere la trasmissione.

In primo luogo, il 18 sarebbe stato troppo vicino alla fine del Festival di Sanremo che quest’anno vede accanto a Carlo Conti, Maria De Filippi, che tornerebbe proprio il 18 a C’è posta per te. Sarebbe dunque impossibile batterla nell’audience.

In secondo luogo, è sempre più difficile trovare vip disposti a ballare in televisione con cachet ridotti. Le cifre chieste sono sempre più alte, mentre il budget di Ballando è rimasto sempre lo stesso. Al momento la Carlucci si è assicurata Martina Stella, Giuliana De Sio – entrambe con compensi superiori a tutti, si parla di 100mila euro – Simone Montedoro (attore di fiction), Fabio Basile (medaglia d’oro di judo).

Insomma, tempi duri per Milly che pare abbia giornate agitate, nonostante il successo di Ballando on the road. Per fortuna che la giuria è stata definita. Confermati gli stessi giudici dello scorso anno, si aggiunge però Valerio Scanu che si occuperà di dialogare via social col pubblico.

La questione del cachet si ripropone però anche coi ballerini professionisti. Samanta Togni o Samuel Peron non possono più prendere le stesse cifre dello scorso anno. La povera Milly si trova a fare i conti, nel vero senso della parola, con stipendi da capogiro. Anche lei finirà nella bufera come Carlo Conti e i naufraghi dell’Isola dei Famosi?

Ballando con le Stelle slitta, colpa dei cachet troppo alti dei v...