Anthony Hopkins, attore: biografia e curiosità

Anthony Hopkins è un famoso attore di fama mondiale. Noto per l'interpretazione di "Hannibal Lecter", ha vinto numerosi Premi Oscar durante il corso della sua carriera

Anthony Hopkins è nato il 31 dicembre 1937 a Margam, in Regno Unito. E’ uno degli attori più celebri al mondo. Anthony Hopkins ha scoperto la passione per la recitazione molto presto ed ha conseguito gli studi presso il teatro classico. Debutta inizialmente in televisione fino ad entrare nel settore cinematografico. In particolare, l’attore ha riscosso un enorme successo grazie alla nota e spaventosa interpretazione di “Hannibal Lecter” nel film “Il silenzio degli Innocenti” con la quale vince l’Oscar in qualità di “migliore attore protagonista“. Inoltre, Hopkins è stato nominato agli Oscar anche per il film “Quel che resta del giorno, Gli intrighi del potere”. La sua famiglia era proprietaria di una panetteria. E’ l’unico figlio della coppia. Nonostante la sua straordinaria popolarità, Hopkins ha dovuto affrontare il problema della dislessia quando era uno studente. Tale complessità gli provocò varie difficoltà, nonché tanta timidezza ed introversione. Il suo comportamento verso il prossimo era sempre più restio e schivo, tanto che la famiglia decise di mandarlo alla “YMCA”, in modo tale che socializzasse e si integrasse nei gruppi scolastici. Fu proprio così che l’attore scoprì il suo forte interesse per la recitazione. Hopkins comprese sin da subito che non avrebbe mai più abbandonato tale disciplina.

Oltre alla recitazione, Anthony Hopkins amava suonare il pianoforte. Fece parte del servizio di leva e al termine di questa funzione si iscrisse alla “Manchester Library Theatre”, dove lavorava come assistente. Successivamente venne assunto come attore fino ad entrare a far parte della “Royal Academy of Dramatic Art”. In seguito a questo importante percorso professionale, iniziò a frequentare numerose compagnie teatrali fino ad eseguire un provino che segnerà la svolta per la sua carriera. Anthony Hopkins ha esordito nel grande schermo nel 1967 con l’interpretazione di “Riccardo Cuor di leone” per la pellicola “Il leone d’inverno”. Il film ottenne un successo straordinario in tutto il mondo ed anche la parte di Hopkins venne fortemente apprezzata dai critici e dal grande pubblico. Tale debutto fu molto significativo, grazie anche alla vincita di ben due Oscar. Questa importante svolta segnò l’inizio della lunga ed intensa carriera dell’attore, il quale iniziò a collaborare per molteplici pellicole sia in ambito cinematografico che televisivo. Tuttavia, Hopkins non ha mai trascurato la sua forte passione per il teatro. L’attore ha sempre continuato a dedicarsi a questa attività con costanza ed impegno durante il corso della sua carriera. Verso la metà degli anni settanta, arrivò un’altra e significativa svolta: le sue spiccate doti artistiche ed interpretative non passarono inosservate ai vari registi. L’attore iniziò così a dedicarsi assiduamente alla sua carriera, alternandosi tra progetti cinematografici e televisivi in Inghilterra e negli Stati Uniti.

Non mancarono inoltre varie attività teatrali. Anthony Hopkins ha raggiunto una grandissima popolarità con la parte di “Hannibal Lecter“, uno psichiatra omicida nella pellicola “Il Silenzio degli Innocenti”. Il film è stato premiato con il premio Oscar ed Hopkins è stato qualificato come “miglior attore”. All’interno della pellicola, l’attore compare per circa quindici minuti. Tale recitazione è stata considerata, infatti, una delle più significative e rappresentative al mondo. Oltre ad aver vinto l’Oscar, Anthony Hopkins ha conquistato il pubblico grazie alle sue straordinarie doti artistiche ed espressive. E’ proprio la sua quiete, la sua figura rilassata e pacata a mettere in risalto tutte queste qualità, che allo stesso tempo hanno sorpreso ed affascinato gli spettatori durante i momenti di rabbia e furia. I grandi critici del cinema hanno considerato l’attore una vera e propria star del grande schermo. Tuttavia, non è soltanto con “Hannibal Lecter” che Hopkins conquista il pubblico: nello stesso periodo recita anche nel film “Dracula” di Bram Stoker di “Francis Ford Coppola”. Dopo aver raggiunto una notorietà a livello mondiale e numerosi premi, l’attore ha interpretato nuovamente lo spaventoso personaggio cannibale nel sequel de “Il silenzio degli innocenti”, intitolato “Hannibal” e in “Red Dragon”. Anthony Hopkins ottiene ancora una volta una candidatura agli Oscar grazie al ruolo interpretato nelle pellicole “Quel che resta del giorno” insieme a Emma Thompson.

Segue un vero e proprio periodo di successo e fama internazionale. Hopkins recita in vari film importanti, divenendo quindi una vera stella del cinema. Negli anni 2000 ha recitato per alcune parti secondarie per vari film, tra cui “Missionː Impossible II” insieme a “Tom Cruise”, “Alexander” al fianco di Angelina Jolie e tantissime altre pellicole famose. Durante il corso della sua vita, Anthony Hopkins ha dovuto affrontare dei momenti piuttosto difficili. In particolare, verso gli inizi degli anni ’70 divorziò da sua moglie, l’attrice “Petronella Barker”. Dalla coppia nacque la loro figlia chiamata “Abibail”. Hopkins si sposò nuovamente nell’anno seguente con “Jennifer Lynton”, sua collaboratrice di produzione sui set cinematografici. La loro relazione durò molti anni, ma nel 2002 la coppia ha divorziato. Negli anni duemila, l’attore è diventato un cittadino statunitense a tutti gli effetti. Tale vicenda ha scatenato vari diverbi da parte dei suoi fans britannici. In seguito alla separazione dalla seconda moglie, Hopkins si è sposato per la terza volta con l’attrice “Stella Arroyave”, diciannove anni più piccola.

Anthony Hopkins, attore: biografia e curiosità