Adelmo Fornaciari, cantautore: biografia e curiosità

Adelmo Fornaciari, meglio conosciuto come Zucchero, è uno dei cantanti italiani più apprezzati e famosi del mondo. Scopriamo qualcosa in più sulla sua vita professionale e privata

Adelmo Fornaciari, in arte Zucchero, è nato il 25 settembre 1955 a Reggio Emilia. Dopo il diploma di perito elettronico si iscrive alla facoltà di Veterinaria, ma giunto quasi al termine della carriera universitaria decide di abbandonare tutto per dedicarsi alla musica, sua grande passione. Durante la lunga gavetta suona per diversi gruppi e, per mantenersi, svolge vari lavori tra i quali il salumiere, il tornitore ed il fornaio. I primi anni Ottanta di Adelmo Fornaciari sono costellati da alti e bassi: nel 1981 vince, con la band Taxi, il Festival di Castrocaro, nel 1982 fa il suo esordio al Festival di Sanremo, nella categoria “Giovani”, arrivando però penultimo e nel 1983 pubblica il suo primo album, ma non ottiene il successo sperato. Deluso dall’andamento della sua carriera musicale, nel 1984 il giovane Zucchero decide di trasferirsi negli Stati Uniti d’America. Qui conosce il suo futuro produttore, Corrado Rustici, e orienta il suo genere musicale verso il blues e il soul. L’anno seguente esce la canzone “Donne”, con la quale si ripresenta a Sanremo, ma si classifica nuovamente penultimo. Nonostante il pessimo risultato nella kermesse canora, il brano ottiene un grande successo. La svolta vera e propria arriva nel 1986, quando Adelmo Fornaciari pubblica l’album pop soul “Rispetto” e parte il suo primo tour italiano.

Nel 1987 esce l’album “Blue’s” e vince il Festivalbar, mentre l’anno seguente si fa conoscere anche a livello europeo con l’European Tour ’88, terza sua tournée e prima ad oltrepassare i confini nazionali. Nel 1989 esce l’album “Oro, incenso e birra”, rimasto per molti anni l’album italiano più venduto nel mondo. Da questo momento la sua fama internazionale esplode prepotentemente. Ad oggi, Zucchero è uno degli artisti più famosi e apprezzati del mondo, con all’attivo più di venti album, diciassette tour ed un’infinita di premi e riconoscimenti vinti, tra cui dischi d’oro, di platino e di diamante. Si stima che in oltre trent’anni di carriera abbia venduto oltre 65 milioni di dischi, non solo in Italia, ma a livello internazionale. Il suo ultimo lavoro è l’album “Black Cat”, uscito l’aprile scorso. Il 10 settembre andrà in onda su Rai Uno uno speciale dedicato al cantautore, intitolato “Zucchero partigiano reggiano”, condotto da Massimo Giletti e vedrà la partecipazione di alcuni importanti ospiti del mondo della musica e dello spettacolo. Dal 12 settembre 2016 invece partirà il tour mondiale “Black Cat World Tour”.

La sua enorme fama e reputazione internazionale lo hanno portato ad essere il primo occidentale a suonare al Cremlino dopo la caduta del muro di Berlino, l’unico europeo a partecipare al Festival di Woodstock, il cantante straniero ad aver avuto il maggior successo di pubblico a Cuba durante un concerto e l’unico al mondo ad aver partecipato a tutte le edizioni del “Nelson Mandela International Day”. Tantissime anche le sue partecipazioni a festival ed eventi musicali, cinematografici, sportivi, culturali e di beneficienza tenutisi in ogni angolo del pianeta. Adelmo Fornaciari vanta numerose collaborazioni con grandi nomi della musica italiana e internazionale come Ennio Morricone, Mogol, Gino Paoli, Mina, Andrea Bocelli, Eric Clapton, Joe Cocker, Dodi Battaglia, Rossana Casale, Fred Bongusto, Maurizio Vandelli, Luciano Pavarotti, Paul Young, Jovanotti, Francesco De Gregori, Elisa, Giorgia, Luciano Ligabue, Ray Charles, Lara Fabian, i Queen, Brian May, Tom Jones, Bryan Adams, Mousse T., Sheryl Crow, Vanessa Carlton, Sting, Bono Vox, gli attori e cantanti Dan Aykroyd e Jim Belushi e la loro Blues Brothers Band e tantissimi altri.

È d’obbligo ricordare che se oggi possiamo apprezzare la grandissima voce di Andrea Bocelli in parte lo dobbiamo anche a Zucchero, dato che è stato lui, nel 1992, a lanciarlo. Il rapporto tra Sugar Fornaciari e il Festival di Sanremo non è mai stato idilliaco: in carriera ha partecipato a quattro edizioni, tutte negli anni Ottanta, piazzandosi sempre nelle ultime posizioni. Nel 2000 è tornato a Sanremo, ma questa volta in veste di autore di due brani, i quali si piazzeranno al primo e secondo posto. Nel 2006 è stato insignito del titolo di Commendatore dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana dall’allora Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. Nella vita privata è stato sposato con Angela Figliè, da cui si è separato a fine anni Ottanta. La coppia ha avuto due figlie. Attualmente ha una compagna, che gli ha dato un figlio. La figlia Irene ha seguito le orme del padre e oggi è un’affermata cantante. In passato ha partecipato in qualità di apri concerto durante le tournèe del padre. Nel 2009 hanno cantato insieme sul palco del Festival di Sanremo, durante la serata dedicata ai duetti famosi, dato che Irene era in gara tra le “Nuove Proposte”. Ecco quindi chi è Adelmo Fornaciari.

Adelmo Fornaciari, cantautore: biografia e curiosità