Tè freddo fatto in casa: il segreto per farlo buono

Con la bella stagione cresce la voglia di tè freddo, perché non prepararlo in casa invece che comprarlo già pronto? Ecco come farlo buonissimo.

Bando alla pigrizia, quest’estate il tè freddo preparatelo in casa è più salutare di quello comprato e buonissimo, basta usare ingredienti di qualità e avere qualche piccola accortezza.

L’importanza dell’acqua
Iniziate a mettere sul fuoco 1 litro di acqua fredda, copritela e portatela ad ebollizione. Ricordatevi che la qualità dell’acqua è molto importante, è in grado infatti di cambiare il gusto della bevanda. Se utilizzate quella del rubinetto filtratela, altrimenti utilizzate acqua in bottiglia con basso residuo fisso.

Come dolcificare?
Una volta che l’acqua bolle, decidete se volete una bevanda priva di zucchero oppure dolce. Nel primo caso il tè freddo sarà sicuramente più salutare, nel secondo decisamente più goloso. Esistono valide alternative allo zucchero bianco che danno alla bevanda un sapore particolare e sono meno dannose: provate a usare per esempio dello zucchero di canna integrale (3 cucchiai per un litro è il quantitativo ideale, ma regolatevi in base ai vostri gusti), del miele, dello sciroppo d’acero o d’agave, del malto d’orzo o della stevia.

Spazio al protagonista: il tè
Una volta che l’acqua bolle e il dolcificante si è sciolto, spegnete sotto alla pentola e aggiungete 3 bustine di tè o, se preferite quello sfuso, 2 cucchiai di tè in foglie sfuso. Lasciate in infusione 4 minuti, poi levate le bustine o filtrate le foglie di . Non cadete nell’errore che più tempo lasciate in infusione il tè, più la bevanda avrà un sapore intenso: allungando eccessivamente i tempi di infusione otterrete solo un tè astringente e imbevibile.

Limone o pesca?
Una volta raffreddato, aggiungete il succo di 1 limone oppure lasciate macerare nella bevanda una pesca matura a fette per mezz’ora, prima di eliminare la frutta.

In bottiglia di vetro per conservarlo meglio
Mettete l’infuso in una bottiglia di vetro con tappo a chiusura ermetica e riponete la bevanda in frigorifero. Dopo un paio d’ore, il tè freddo è pronto per essere bevuto. Nella bottiglia di vetro, si conserva integro per 3 giorni, sempre che lo si tenga in frigorifero.

Tè freddo fatto in casa: il segreto per farlo buono