Frutta e verdura: 10 porzioni al giorno per una vita sana

Quanta frutta e verdura si dovrebbe mangiare per restare in forma? Secondo un recente studio inglese, ne servirebbero almeno 10 porzioni al giorno.

Che la frutta e la verdura facciano bene e siano indispensabili per rimanere in salute non è una novità, ma quante porzioni se ne dovrebbero mangiare? Secondo una ricerca inglese ben 10 razioni al giorno.

Frutta e verdura: più se ne mangia, più si resta in salute
Se fino a poco tempo fa si credeva che 5 porzioni al giorno bastassero per rimanere in forma, lo studio apparso sull’International Journal of Epidemiology alza del doppio il numero ideale di razioni da consumare giornalmente. La ricerca è stata condotta da un team di esperti dell’Imperial College di Londra con l’obiettivo di capire quanto ne occorre mangiare per avere la migliore protezione contro  malattie e morte prematura. I ricercatori hanno analizzato 95 studi precedenti, che avevano indagato gli effetti del consumo di frutta e verdura su un campione totale di addirittura 2 milioni di persone. I risultati dell’indagine hanno evidenziato innanzitutto che più se ne consuma e più si hanno probabilità di restare in salute: in particolare, rispetto a chi non consuma vegetali, chi ne mangia 200 grammi al giorno (corrispondenti a circa 2 porzioni e mezzo) ha un rischio più basso del 16% di sviluppare cardiopatie, del 18% di essere colpiti da ictus, del 13% di soffrire di malattie cardiovascolari, del 4% di contrarre il cancro e del 15% di morire prematuramente. Non solo, secondo la ricerca chi consuma 800 grammi di vegetali al giorno (che corrispondono a 10 razioni) può contare su un abbassamento del rischio del 24% di incorrere in cardiopatie, del 33% di avere un ictus, del 28% di incappare in malattie cardiovascolari, del 13% di sviluppare il cancro e del 31% di avere una morte prematura.

Frutta e verdura a cosa fanno bene?
I dati che emergono sono possibili perché i vegetali contengono antiossidanti e microelementi in grado di regolare i livelli di colesterolo nel sangue e tenere sotto controllo la pressione sanguigna, oltre che di fungere da vasoprotettori e di aumentare le difese immunitarie. I ricercatori inglesi hanno indagato nello stesso studio come le diverse tipologie di frutta e di verdura agissero sull’organismo, mettendo in luce che mele, pere, agrumi, verdure a foglia verde (spinaci, lattuga e cicoria, per citarne alcuni) e crucifere (ovvero broccoli, cavoli e cavolfiori) sono in grado di proteggere in particolare da cardiopatie, ictus, malattie cardiovascolari e morte prematura. Le verdure di colore giallo e arancione (si pensi a peperoni, zucche e carote), quelle a foglia verde, i legumi e le crucifere riducono invece il rischio di incorrere nel cancro.

Frutta e verdura: 10 porzioni al giorno per una vita sana