Cucina e letteratura: la blogger che prepara le ricette dei grandi romanzi

Cucina e letteratura? Ecco un modo originale attraverso il quale una macellaia statunitense permette di scoprire e gustare nuovi piatti prelibati

Letteratura e cucina ormai si fondono con lo scopo di stuzzicare il palato di tutti. E’ possibile infatti sperimentare delle vere e proprie ricette ricavate dai grandi romanzi. La novità arriva da Cara Nicoletti, una macellaia originaria degli Stati Uniti e precedentemente pasticciera. Cara ha dato origine ad una speciale miscela spinta dalla passione per la letteratura e quella per la gastronomia. Da questa aspirazione ha preso vita il suo blog “Yummy books”, ovvero “libri gustosi”, il quale raggruppa varie ricette tratte dai grandi classici.

Tali romanzi elencano numerose varietà gastronomiche come ad esempio Il brodo di tartaruga del libro Il pranzo di Babette e Madeleine di Proust. Oppure basti pensare al libro Come acqua per il cioccolato di Laura Esquivel, dove al termine di ogni capitolo è possibile scoprire nuove ricette prelibate. Coloro che invece sono ghiotti di seppie possono sperimentare varie ricette grazie al libro Qualcosa che non ho mai cucinato prima di Maryline Desbiolles, pubblicato di recente nel nostro paese. La blogger Cara Nicoletti vanta un’esperienza da pasticciera.

Probabilmente anche questo ruolo l’ha spinta ad unire la passione gastronomica con la letteratura. Il suo blog ha riscosso infatti un enorme successo, poiché in questo modo la donna stuzzica il palato di molti attraverso la pubblicazione di sfiziose ricette tratte dai libri più famosi. Cara Nicoletti ha avuto la spiccata abilità di tramutare le opere letterarie in invitanti biscotti da accompagnare con una buona tazza di té. Questa novità scaturisce da un notevole interesse che ha avvicinato la donna alle ricette antiche più rare. Un esempio potrebbe essere il romanzo di Jane Austen, “Emma”, dove viene spiegata una varietà della preparazione del prosciutto.

Un ulteriore esempio particolarmente significativo potrebbe essere la preparazione di terrina di testa di maiale eseguita da alcuni giovani naufraghi su un’isola deserta (Il Signore delle mosche dell’autore William Golding). E’ possibile sbizzarrirsi con numerose varietà ispirate all’opera Il Cardellino di Donna Tartt, dove gli appassionati di gastronomia possono sperimentare delle specialità che comprendono i pancake, le caramelle di mou e i deliziosi mirtilli. Ovviamente per gli amanti delle bevande e dei dolci fai da te, sul blog non può assolutamente mancare una sezione dedicata alle torte e ai cocktail.

Cucina e letteratura: la blogger che prepara le ricette dei grandi&nbs...