Dimagrire a 60 anni: come mantenersi in forma in 10 consigli

Avere un corpo tonico e asciutto dopo gli anta è possibile. E senza grandi sacrifici: basta mangiare in modo corretto e svolgere una regolare attività fisica

Avere una forma fisica perfetta dopo gli anta è possibile. Pensate a quante vip ultra cinquantenni, sfoggiano un corpo da fare invidia alle 20enni. È vero che a 60 anni è più difficile dimagrire perché il metabolismo inevitabilmente rallenta, a causa della menopausa, e la massa muscolare tende a diminuire, favorendo l’accumulo di adipe soprattutto sui fianchi e sull’addome (ecco alcuni consigli per sgonfiare la pancia). Così come è fisiologico che si ha una maggiore ritenzione idrica e si perde tonicità ed elasticità.

In ogni caso, è possibile eliminare i chili di troppo e ritrovare la linea, seguendo alcune piccole strategie dietetiche molto semplici:

  1. Bere molta acqua: è fondamentale perché avvengano correttamente reazioni di scissione dei legami dei nutrienti. Si evita così il sovraccarico dei reni e del metabolismo. L’acqua aiuta a mantenere l’intestino regolare e idrata la pelle. Inoltre è un ottimo spezza-fame.
  2. Seguire una dieta varia ed equilibrata: nessuno elemento deve essere escluso, piuttosto vanno ridotte le quantità, soprattutto di dolci, grassi e alcol. Scegliere preferibilmente pasta, riso e farine integrali. Consumare pasti leggeri e facilmente digeribili prima di andare a letto.
  3. Evitare digiuni prolungati e consumare pasti regolari: è importante per regolare il metabolismo. Meglio non fare pasti abbondanti e privilegiare piccoli spuntini cinque volte al giorno.
  4. Non eccedere nel consumo di frutta: bisognerebbe mangiarne non oltre 450 g al giorno. Evitare pasti a base di sola frutta, perché il fruttosio favorisce l’accumulo di trigliceridi a livello addominale.
  5. Preferire la verdura: bisognerebbe consumarne almeno 400 g tra cruda e cotta. Garantisce un ottimo apporto di fibre, vitamine e sali minerali ed è un ottimo spezza-fame.
  6. Evitare cibi troppo salati: il sale favorisce il ristagno dei liquidi, favorisce l’accumulo di adipe e l’iperglicemia, oltre che aumentare la pressione.
  7. Ridurre l’assunzione di alcool: limitarsi a uno o due bicchieri di vino o birra. Eliminare i superalcolici.
  8. Praticare una regolare attività fisica: non occorre fare pesanti allenamenti. Basta una camminata a passo veloce per 30 minuti al giorno, fare le scale e fare esercizi di carico, che rallentano l’osteoporosi, alternandoli a quelli di tonificazione.
  9. Evitare le diete dissociate: devono essere introdotti  tutti i nutrienti (carboidrati, proteine, grassi e fibra). Meglio privilegiare le proteine che aiutano ad aumentare la massa muscolare e svolgono un’importante azione nutriente.
  10. Eseguire cicli probiotici: aiutano l’intestino a essere regolare ed è fondamentale per  il corretto utilizzo dei nutrienti.
Dimagrire a 60 anni: come mantenersi in forma in 10 consigli