Stufo della carta da parati? Le istruzioni per toglierla

Rimuovere la carta da parati può sembrare un'impresa difficile, ma con questi consigli sarà un gioco da ragazzi!

Leonora Sartori

Leonora Sartori Esperta di design

In collaborazione con

Hai preso una casa da ristrutturare e togliere quella carta da parati anni Sessanta è in cima alle tue priorità? Oppure il disegno che avevi scelto qualche anno fa ti ha già stancato? Niente paura, con questi trucchi riuscirai a rimuovere la carta da parati senza problemi.

HOUZZ | House of Jade Interiors

Con gli anni la carta da parati aderisce alle pareti e toglierla non è sempre semplice, soprattutto se era stata applicata molto tempo fa. Oggi infatti i modelli in commercio sono studiati appositamente per essere sostituiti con facilità e si adattano a una casa moderna o contemporanea. Innanzitutto bisogna preparare la stanza stendendo un telo protettivo per la pavimentazione, ci si può aiutare con del nastro isolante per fissarlo. È importante ricordarsi di coprire anche le prese con della plastica per tenere alla larga i liquidi.

HOUZZ | Oliver Simon Design

Esistono diverse tipologie di carta da parati, ognuna delle quali richiede determinati accorgimenti per la rimozione. Capirlo è facile: basterà prendere un coltellino a punta e infilarlo sotto lo strato di carta. Se si scrosta in un unico pezzo, la carta è di tipo removibile e sarà semplice toglierla via. Se rimane una leggera pellicola, hai di fronte una carta da parati in vinile e sarà un po’ più complessa da rimuovere. Se invece non riesci a toglierla con le mani e si strappa in tanti piccoli pezzetti,  si tratta di una carta da parati tradizionale e potrai eliminarla solo con prodotti professionali o sistemi a vapore. Vediamo nel dettaglio come fare, caso per caso.

HOUZZ | Atticus & Milo

Caso 1: carta da parati removibile

Inumidire il muro con una miscela di acqua e aceto, poi tirare con le mani un lembo della carta, dovrebbe staccarsi facilmente. Procedete con lo stesso sistema per ogni foglio di carta. Una volta rimossa completamente pulire la parete con acqua calda e asciugare con un panno. Questo trattamento è adatto anche alle pareti in cartongesso, ma fai attenzione a non bagnarle troppo: l’acqua potrebbe danneggiarle.

HOUZZ | Flitch, by Honea Woodworks

Caso 2: carta da parati vinilica

Anche in questo caso bisogna inumidire il muro con acqua e aceto e staccare la carta un foglio per volta. Dopodiché però rimarrà sulla parete un sottile strato di carta: per rimuoverlo bagnare la superficie con acqua in abbondanza e lasciare agire per alcuni minuti. Poi aiutarsi con una spatola piatta in ferro per staccare lo strato di carta. Potrebbe essere necessario bagnare più volte il muro per completare l’opera. Infine lavare la parete per eliminare i residui di colla. Questa tecnica non è adatta per le pareti in cartongesso perché richiede molta acqua: meglio preferire la tecnica a vapore descritta sotto.

HOUZZ | YDC design

Caso 3: carta da parati tradizionale

Siamo di fronte alla tipologia di carta più complessa da rimuovere, ma non è impossibile! Per prima cosa bisogna procurarsi, in un negozio di bricolage, il prodotto staccaparati specifico per questa operazione. Poi carteggiare la parete con una spazzola apposita che, creando dei piccoli forellini, consente al liquido di essere assorbito dalla superficie. Utilizzando un rullo da imbianchino, stendere il prodotto su tutta la parete. Attendere circa 15 minuti poi staccare la carta con una spatola piatta. Potrebbe essere necessario ripetere più volte l’operazione. Infine lavare la parete e asciugare con un panno. In caso di mura in cartongesso è necessario usare una macchina a vapore.

HOUZZ | Grand Design London

Caso 4: pareti in cartongesso, la tecnica a vapore

La macchina a vapore si utilizza dopo aver effettuato la carteggiatura. Grazie al vapore caldo la colla si scioglie e si stacca facilmente. È consigliabile procedere su una parte alla volta anziché su tutta la superficie. Questa tecnica è l’unica opzione se la parete è in cartongesso perché, come già detto, l’acqua potrebbe rovinarla.

Una volta rimossa potrai divertirti a decorare la parete come preferisci!

Stufo della carta da parati? Le istruzioni per toglierla

Leonora Sartori Esperta di design Giornalista e scrittrice, amante dei designer coraggiosi, dello stile jungalow e delle carte geografiche alle pareti. È l’editor in chief italiana del magazine di Houzz dal 2015. Con oltre 40 milioni di utenti al mondo, Houzz è la più grande piattaforma di architettura e design: nato nel 2009 negli Usa è oggi presente in 14 paesi.

Stufo della carta da parati? Le istruzioni per toglierla