Nuovi colori in casa? Le regole per creare la tua palette

Se devi dipingere una o più pareti ma non sai quali tonalità accostare, prendi ispirazione da queste proposte

Leonora Sartori

Leonora Sartori Esperta di design

In collaborazione con

Per abbinare i colori alla perfezione, è indispensabile conoscere bene la ruota dei colori. La prima distinzione va fatta tra colori primari e secondari: giallo, rosso e blu rientrano nella prima categoria, verde, arancione e viola nella seconda. Le tonalità che nella ruota sono vicine (es. verde e giallo o rosso e viola) sono dette simili, mentre quelle opposte (es. verde e rosso o giallo e viola) sono dette complementari.

Accostando i colori simili si otterranno palette delicate e armoniose, mentre chi ama ambienti dalla forte personalità potrà optare per un mix tra complementari. Questi esempi ti aiuteranno a scegliere la palette perfetta per la tua casa e non sbagliare.

Professionista: Paul Anater, Lancaster 

Mix tra primari: blu e giallo

Il giallo è sinonimo di luminosità, mentre il blu di eleganza e mistero. Molto in auge negli ultimi tempi, questa coppia colore piace perché restituisce un’atmosfera fresca e al contempo sofisticata. Si possono accostare ad esempio pareti blu (o armadi come nel caso della cucina sotto) e note di giallo. Funziona bene anche l’inverso, ovvero pareti gialle (magari pastello se non si vuole esagerare) e complementi nei toni del blu.

Professionista: Toronto Interior Design Group | Yanic Simard – Cerca idee per cucine

Mix tra primari: rosso e blu

Nonostante il rosso e il blu possano sembrare colori opposti nello spettro, il vero complementare del rosso è il verde. Tra rosso e blu possono nascere combinazioni inaspettate e molto decise, ideali per chi ama un arredamento dal carattere forte. Chiaramente per il resto dell’arredo sarà meglio preferire i toni del bianco o del grigio in modo da non sovraccaricare lo spazio.

Mix tra secondari: arancione e verde (chiaro)

L’arancione mescola il calore del rosso con la luminosità del giallo, non è quindi facile da abbinare. Accostandolo con il suo complementare, il blu, si otterranno spazi decisamente eclettici. Se invece si preferisce un risultato più pacato, ma non si vuole rinunciare a una parete arancione si può smorzare con il verde chiaro.

Professionista: Debra Yates 

Colori vicini: verde con note di blu e viola

Accostando dei colori vicini nella ruota, si otterrà una palette decisa ed equilibrata. Come nell’esempio in foto, dove una parete verde fa da quinta perfetta a una sala da pranzo arredata con dettagli nelle sfumature dei blu e dei lilla.

Professionista: Vendome Press 

Mix tra complementari: giallo e viola

Per un effetto provocatorio e scenografico, si possono utilizzare i colori opposti nella ruota dei colori. La foto sotto dimostra come staccano il lampadario e il divano viola rispetto alle pareti giallo pallido. Il consiglio è comunque di mixare i colori complementari con moderazione e spezzare l’ambiente con elementi neutri per evitare che il risultato sia eccessivo.

Professionista: 1800Lighting 

Salva

Nuovi colori in casa? Le regole per creare la tua palette

Leonora Sartori Esperta di design Giornalista e scrittrice, amante dei designer coraggiosi, dello stile jungalow e delle carte geografiche alle pareti. È l’editor in chief italiana del magazine di Houzz dal 2015. Con oltre 40 milioni di utenti al mondo, Houzz è la più grande piattaforma di architettura e design: nato nel 2009 negli Usa è oggi presente in 14 paesi.

Nuovi colori in casa? Le regole per creare la tua palette