Nasturzio nano, ideale per avere un balcone superfiorito

Nasturzio nano: che tipo di fiore è, periodo ideale per la semina, come coltivarlo e prendersene cura e come utilizzarlo in cucina in quanto commestibile in tutte le parti

Nasturzio nano: che tipo di fiore è
Il nasturzio nano è in realta una piccola pianta che da fiori dai colori molto accesi come ad esempio il giallo, l’arancio e persino il rosso. I suoi fiori sono delicatamente profumati con un odore che ricorda quello del miele e fa si che spesso le api si posino su di essi. Il nasturzio è una pianta ideale per i giardini ma nello stesso tempo è perfetto da piantare in vaso per abbellire il proprio balcone.

Nasturzio nano: periodo ideale per la semina
Il momento migliore per seminare questi splendidi fiori è il periodo immediatamente precedente all’arrivo della primavera, ovvero tra febbraio e marzo. Questo periodo è l’ideale in quanto il terreno è libero dal ghiaccio e quindi è più semplice che il nasturzio nasca senza problemi. É bene piantarlo in una zona soleggiata ma non troppo per far sì che la pianta vi regali moltissimi fiori da poter sfoggiare sul vostro balcone.

Nasturzio nano:come coltivarlo e prendersene cura
Per coltivare il nasturzio nano non c’è bisogno di essere degli esperti di giardinaggio, poichè questa pianta non ha bisogno di particolari attenzione. Ciò che risulta fondamentale però per avere una vera e propria cascata di fiori sul vostro balcone, è il modo di esporlo al sole, infatti è sì una pianta che ha bisogno di sole ma non a contatto diretto, l’ideale infatti sarebbe piantarlo all’ombra di altre piante nel caso del balcone o di un’albero se lo piantate in terra. Altra cosa importante è procedere ad una potatura in autunno di modo tale che nella primavera successiva torni a dare ancora più fiori della precedente.

Nasturzio nano:come utilizzarlo in cucina
Il nasturzio non è solo una pianta da giardino o da balcone, ma può essere utilizzato anche in cucina, in tantissime ricette in quanto i suoi fiori sono commestibili in tutta la loro interezza così come anche le foglie che hanno un sapore molto simile a quello di alcune insalate comuni, ad esempio il crescione e la rucola. Le foglie ad esempio risultano molto speziate, per questo sono ideali per accompagnare sotto forma di insalate i piatti a base di carne bianca che di norma non sono molto saporite. I fiori invece sono perfetti per la pasticceria in quanto hanno un leggero sapore e profumo di miele, di conseguenza sono ideali per fare torte e pasticcini, ma possono anche essere utilizzati solo come decorazione su di essi, per arricchire e migliorare l’estetica dei dolci con i loro splendidi colori.

Immagini: Depositphotos

Casa

Nasturzio nano, ideale per avere un balcone superfiorito