La cucina si apre al living. E crea spazi versatili e funzionali.

Accanto al trend che vede affermarsi un certo minimalismo nelle linee, le nuove cucine mostrano anche una grande versatilità delle composizioni, che sempre più spesso, per accontentare esigenze e desideri dei consumatori di oggi, integrano a quelle tradizionali legate alla preparazione e alla conservazione del cibo, funzioni living quali video, Ipod o computer. Ciò consente di trasformare all’occorrenza l’ambiente cucina in uno spazio deputato alla socializzazione, al divertimento o al lavoro. I luoghi del vivere quotidiano, in questo modo, si dilatano e si adattano a ritmi e ad abitudini più fluide. Yara, fiore all’occhiello di Cesar, viene rinnovata nelle finiture e completata con nuove soluzioni hi-tech, senza perdere il suo rassicurante ed inimitabile calore. Importante e minimalista, incarna la tendenza a compenetrare la funzione di cucina a quella di soggiorno. Yara diventa così il luogo da gustare con tutti i sensi: fascino alla vista e piacere al tatto, grazie agli ampi spessori, come quello dell’anta da 2,5 cm, e alle linee decise che si esaltano nella matericità dell’yellow pine spazzolato, nel calore del teak e del noce e nell’eleganza della betulla. Il carattere solido di Yara è espresso da alti pensili, ampie ante scorrevoli che si aprono su capienti dispense, alte colonne e spessori importanti; giochi di isole e penisole, piani a sbalzo donano l’effetto di cucina soggiorno. È stato disegnato un interessante elemento terminale per basi e colonne: una grossa cornice in legno dello stesso spessore dell’anta, concava, può accogliere al suo interno, la stessa finitura di legno dell’anta oppure il vetro. La matericità di Yara si esterna anche attraverso gli innovativi piani in ceramica Laminam, asettica, atossica e antiusura, oppure in porfido di spessore 80 mm o in acciaio inox di spessore 12 mm, con piani cottura e lavelli a filo. Per YARA si è disegnata appositamente anche una cappa in acciaio che può essere aderente alla parete o concepita come elemento centrale isolato L’ambiente cucina evolve rapidamente incorporando progressivamente, oltre alla funzione base di preparazione e consumo dei cibi, risposte a nuovi bisogni. Sempre più spesso la cucina è integrata con gli spazi living e tende ad assorbirne le valenze: essa diventa anche uno spazio di relax e convivialità, in cui la comodità, l’eleganza ed il gusto delle soluzioni d’arredo hanno un ruolo importante. La cucina è inoltre interpretata come spazio di gioco, per il crescente interesse verso la gastronomia e le molteplici possibilità offerte dall’evoluzione degli elettrodomestici. Un ulteriore contributo alla centralità dell’ambiente cucina può venire dall’inserimento di strumenti che consentano la comunicazione multimediale. La convergenza delle tecnologie sul digitale rende ora possibile un’integrazione armonica con gli elementi più tradizionali della cucina, come dimostra la nuova linea Opera che Massimo Colombo ha disegnato per Oikos. È una vera e propria postazione multimediale, Oikos Multimedia Unit composta da un doppio schermo, rivolto sia verso l’area di lavoro che quella living, un computer e un lettore MP3 attivabili a distanza con interfacce wireless e un telefono cellulare si inseriscono quasi naturalmente nel progetto come sempre architettonicamente rigoroso di Colombo, rendendo possibile l’ascolto di musica, l’acquisizione di informazioni (incluse le ricette), il gioco e la comunicazione esterna senza uscire dalla cucina e senza impaccio nei movimenti. I nostri sensi non sono cambiati, ma la tecnologia consente di sperimentare nuove esperienze. Non si tratta di una frontiera lontana, artificiale, per pochi, ma di una dimensione concreta, autentica e vicina. Il tempo a disposizione per vivere la tecnologia che ci circonda in casa si assottiglia sempre più, cresce quindi il bisogno di individuare il punto di convergenza multimediale in uno degli ambienti domestici vissuti con più frequenza. Unit di Binova interpreta le nuove abitudini di vivere il proprio ambiente domestico e propone una gamma di soluzioni multimediali per l’intrattenimento. Con Unit è possibile ascoltare musica HI-FI in formato MP3 o CD, sintonizzarsi su una frequenza Radio o TV, gustare un film in DVD, scaricare ricette da Internet. Anche la dominante colore si sta affermando con grande successo commerciale in altri settori merceologici più evoluti come l’elettronica di consumo e più precisamente nei sistemi audio-video. In questi oggetti tecnologici troviamo stressate le forme sinuose, il coordinato di colore bianco alternato a profili trasparenti, su tutte le superfici e gli accessori che diventano elemento distintivo immediato.
Il progetto Unit è interpretato in un’unica versione di colore bianco, come molti oggetti dell’elettronica di consumo. Unit propone un’interpretazione del vivere la cucina completamente nuovo in piena armonia con le tendenze. Durante questo percorso l’azienda ha posto grande attenzione alla scelta dei materiali e degli elementi, reinterpretando in chiave moderna alcune aree della cucina. Ad esempio, il Top è realizzato in laminato di forte spessore di forma sinuosa, impreziosito da una finitura lucida ad alta resistenza, l’anta in laminato di forte spessore bordata con un innovativo bordo trasparente frutto della ricerca Binova. Unit è disponibile anche in diversi colori in laminato lucido con anta bordata su 4 lati in alluminio. Segno è la nuova proposta di Effeti, studiata per tutti coloro che, giovani e non, cercano una cucina semplice, ma non banale, con un corretto rapporto prezzo/qualità, ma curata in ogni particolare, che sappia essere la risposta appropriata ai gusti ed ai valori contemporanei. La cucina come un nido di certezza, nel quale incontrare gli amici, come simbolo del nuovo rapporto tra l’individuo e la collettività. La cucina come centro della convivialità, che sappia integrarsi perfettamente con lo spazio living, senza perdere la sua funzionalità. La maniglia, integrata sul bordo-anta grazie ad una particolare lavorazione, é il vero tratto distintivo del progetto, capace di creare, appunto, un "segno" di continuità da una base all’altra. Può essere in alluminio anodizzato nero, quando le ante sono in laminato, o in alluminio naturale per sottolineare la finitura laccato opaco. Per assecondare la molteplicità dei gusti e delle inclinazioni estetiche, Effeti offre una vasta possibilità di scelta cromatica e di finiture delle ante, all’interno delle quali ciascuno può trovare la sua ideale soluzione. Design, pulizia delle forme e tecnologie per Brava, il nuovo programma di Cucine Lube che si caratterizza per l’apertura delle ante senza maniglia, sostituita da un profilo unico incavato che corre lungo le basi e in verticale nelle colonne, permettendo così la presa delle ante. Queste ultime possono essere impiallacciate, in ebano makassar, noce e rovere colorato, oppure in melamminico nelle varianti larice avorio o moro. Le ante a tinta unita sono laccate lucide o opache dispnibili nei quindici colori di serie o in acrilico lucido in otto varianti cromatiche. Per chi ha gusti più particolari Brava offre la possibilità di finiture delle ante con foglia in oro, argento e pelle di struzzo color moka. Fra le novità dei complementi spicca l’isola con doppia funzione. Un pratico snack e, all’occorrenza, una zona operativa, cottura e lavello tutto in acciaio inox che dal mobile, tramite un meccanismo elettrico, si sposta in avanti mettendo a disposizione tutto l’occorrente per cucinare Trim di Dada è un articolato sistema di componenti modulari per l’ambiente cucina, che permette di sviluppare soluzioni innovative sul piano formale, tecnologico e tipologico. Un programma completo, flessibile e versatile, composto da elementi funzionali differenziati, attraverso i quali è possibile personalizzare ogni intervento progettuale adattandolo a specifiche esigenze. Blocco operativo, contenitori, pensili, mensole e attrezzature accessorie sono reinterpretati per consentire la massima componibilità e favorire l’organizzazione razionale degli spazi abitativi, integrando la cucina con il soggiorno e il resto della casa. Concepite come vere e proprie strutture architettoniche che disegnano il paesaggio domestico contemporaneo, le numerose versioni della cucina Trim possono essere posizionate a parete, a centro stanza, fronteggianti, passanti, nelle diverse configurazioni con sviluppo in linea, ad angolo, a doppio affaccio, ad isola e a penisola. Flessibilità compositiva, leggerezza formale, accurato studio dei particolari costruttivi e utilizzo non invasivo della tecnologia caratterizzano questo progetto come una raffinata proposta di industrial design, qualificata da esclusive soluzioni estetiche, elevate prestazioni tecniche e comfort abitativo.

Fonte:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

La cucina si apre al living. E crea spazi versatili e funzionali.