Halloween, ricette buone da paura: zucca, dolcetto e scherzetto

La notte più paurosa dell'anno le zucche si trasformano in piatti prelibati e gustosi o in mostri terrificanti

Dagli Stati Uniti la festa di Hallowen, quella in cui i bambini si mascherano con costumi paurosi e vanno in giro di notte, si è magicamente diffusa nella vecchia Europa. I piccoli mostri si divertono ad andare di casa in casa pronunciando la fatidica frase: Dolcetto o scherzetto. E da un po’ di tempo anche da noi nella notte più terrificante dell’anno – tra il 31 ottobre e il primo novembre – tocca vestirsi da streghe e divertirsi come zombie.

E’ ora di tirar fuori zucche, candele e fantasia, tagliare e addobbare, ma soprattutto è ora di entrare in cucina e darsi da fare per festeggiare con piatti prelibati la notte delle streghe e accontentare chi busserà alla porta. Per non rischiare brutti scherzetti o veri dispetti.

Noi vi consigliamo la ricetta di una mostarda buonissima dal gusto piccante da abbinare a carni arrosto – dal manzo al cappone – a formaggi cremosi come il camembert e il taleggio o più sapidi, come toma e pecorini. Sublime anche accostata a verdure e pesci arrosto.

LA RICETTA: MOSTARDA DI ZUCCA
Ingredienti: 1 kg di zucca pulita, 150 gr miele, 2 bicchieri di vino bianco, sale, pepe in grani, 1 cucchiaino di senape in polvere
Preparazione: Tagliate la zucca a dadini e mettetela in una pentola con un po’ di acqua fredda e fate cuocere a fuoco basso per circa 20 minuti.  Scolatela con delicatezza e fatela asciugare su un canovaccio. Intanto versate il vino in un pentola, unite il miele, il pepe in grani e un pizzico di sale, portate a ebollizione e lasciate cuocere per 10 minuti, fino ad ottenere uno sciroppo denso.
Nel frattempo lavate e sterilizzate dei barattoli di vetro a chiusura ermetica e disponete all’interno i dadini di zucca. Versate sopra lo sciroppo bollente e chiudete ermeticamente.
Mettete i vasetti in una pentola d’acqua, portate a ebollizione e lasciate cuocere per un’ora. Spegnete e fate raffreddare all’interno della pentola. Asciugateli conservateli al buio e al fresco. Dopo quindici giorni, la mostarda sarà pronta per essere mangiata.

 

Halloween, ricette buone da paura: zucca, dolcetto e scherzetto