Come scegliere la lavatrice

Scegliere la lavatrice è una cosa importante, e va fatto seguendo alcuni criteri che non andrebbero mai ignorato. Scopriamo insieme come selezionare la lavatrice che soddisfi le vostre esigenze

Come scegliere la lavatrice? La scelta di un elettrodomestico, specie la lavatrice, e di fondamentale importanza per la vita casalinga. Infatti una scelta errata può portarvi notevoli problemi in futuro e una perdita di denaro non indifferente visto i prezzi con cui vengono venduti questi dispositivi tecnologici. Perciò è intuibile che la scelta della lavatrice debba essere fatta seguendo un certo criterio, non determinato dalla emotività e dalla fretta di acquistare un elettrodomestico, ma determinato da una serie di regole che vi aiuteranno a capire ciò di cui avete bisogno. Naturalmente sul mercato esistono tantissimi modelli di lavatrice , con caratteristiche tecniche differenti, alcune di queste potrebbero perfino avere i comandi selezionabili tramite una sorta di touchscreen. Quindi non è certo facile fare questa scelta, quindi è bene che sappiate con precisione di cosa avete bisogno. Di conseguenza se seguirete questi consigli non butterete inutilmente i vostri soldi, ma farete una spesa intelligente.

Una cosa che vi aiuterà a scegliere la lavatrice di cui avete bisogno sono sicuramente le tipologie di elettrodomestico disponibili. Infatti esistono sostanzialmente 2 tipologie di lavatrici, quelle che permettono di caricare i panni sporchi dall’alto, e quelle che permettono la medesima operazione tramite l’apertura di un oblò frontale. Sembra una differenza di poco conto ma in realtà la scelta di un modello rispetto ad un altro è molto importante. Per quanto riguarda le lavatrici con carica frontale si può dire che esse siano generalmente più larghe e quindi aventi bisogno di maggiore spazio. Se sistemata in bagno, questo tipo di lavatrice vi fornirà il vantaggio di avere una sorta di ripiano dove potrete appoggiare comodamente i vostri detersivi. Invece quelle con carica dall’alto generalmente occupano meno spazio ed è più comoda da sistemare in spazi angusti. C’è da considerare però che perderete la capacità di appoggiare i detersivi sopra l’elettrodomestico dal momento che le lavatrici che permettono il carico dei panni sporchi dall’alto hanno uno sportello posizionato sul ripiano superiore dell’elettrodomestico.

Un altro fattore da considerare quando dovrete scegliere la lavatrice da acquistare è sicuramente la classe energetica. Infatti a seconda della classe a cui appartiene l’elettrodomestico che avete selezionato per l’acquisto vi sarà un dispendio di energia elettrica diverso rispetto ad un’altra classe. Le classi energetiche più alte, ossia la classe A, A++ e simili offrono la possibilità di risparmiare energia durante l’utilizzo del suddetto elettrodomestico, mentre man a mano che si scende di classe, i consumi aumenteranno sempre di più. Tutto questo è da considerare perché la selezione di una classe energetica rispetto ad un’altra può incidere in maniera gravosa sul bilancio familiare e sulla bolletta elettrica. Vi è ancora una distinzione da fare, infatti, come detto in precedenza, vi sono delle lavatrici equipaggiate di schermo, da cui si possono inviare i comandi e le lavatrici con i comandi analogici. La scelta di una tipologia rispetto all’altra dipende dai vostri gusti. Considerate però che la prima tipologia vi fornisce maggiori informazioni, però in caso lo schermo si guastasse potreste dover buttare la lavatrice o non avreste più informazioni, mentre con i comandi analogici avete meno informazioni fin dal principio, però è più difficile che tali comandi si guastino.

Un altro aspetto da considerare per scegliere è anche la capacità massima di carico che possiede la lavatrice. Mediamente una famiglia composta da 4 persone ha bisogno di una lavatrice che possa caricare almeno 7 chili di panni sporchi . Sul mercato esistono diverse tipologie di lavatrici con diversi tipi di carichi massimo, da partire da 5 chili fino ad arrivare a 10 chili circa. Naturalmente più è pesante il carico e più la lavatrice stessa sarà sottoposta a enormi sforzi per mantenere la stabilità. Quindi se scegliete una lavatrice con una capacità massima assicuratevi che sia di qualità, così da non avere brutte sorprese durante l’utilizzo, in particolar modo durante la centrifuga, momento in cui la lavatrice risente maggiormente del peso all’interno del cestello. Infine è il numero di giri della centrifuga. Per il numero di giri appena citato si può dire che di base molte lavatrici partono da 800 giri al minuto fino ad arrivare a oltre 1200 giri. Più è alto questo numero è più avrete possibilità di trovare i panni asciutti e strizzati. Attenzione però, ad alti giri vi è un alto consumo di corrente. Una cosa importantissima da prendere in considerazione è il budget che avete in vostro possesso. Potremmo considerarlo il fattore più importante, così importante da arrivare a pregiudicare un acquisto, nonostante ciò per comprare un buon elettrodomestico vi basterà avere dai 250 euro ai 500. Naturalmente tutto dipende dalle offerte presenti in negozio e dalle marche disponibili. Se non dovesse essere disponibile la lavatrice tanto desiderata o dovesse costare troppo vi consiglio vivamente di aspettare fino al momento in cui verrà resa disponibile o avrete la disponibilità economica.

Come scegliere la lavatrice