Arriva la pillola che brucia i grassi senza bisogno di fare sport

Un'equipe australiana ha messo a punto una medicina che agisce sui muscoli e permette al corpo di bruciare i grassi

Potrebbe essere utile per curare i problemi cardiovascolari. Si tratta di una pillola che agisce sui muscoli e permette al corpo di bruciare i grassi senza dover fare sport. La soluzione arriva da un team di ricerca della Deakin University di Melbourne, in Australia: si tratta di un agente capace (sulla carta) di produrre effetti sui muscoli equivalenti a quelli di un vero workout fisico, con conseguenze positive per quanto riguarda la salute cardiovascolare.

L’equipe ha scoperto che il meccanismo nei muscoli dei topi che attiva il metabolismo in grado di bruciare i grassi è controllato da una sola proteina; il gruppo ha così modificato geneticamente questa proteina in modo da poterla ‘accendere e spegnere’ a comando, scoprendo che anche senza movimento fisico i muscoli dei topi si trasformavano come se avessero svolto attività sportiva, con conseguente attività metabolica nel consumo delle riserve di grassi. Questa scoperta ha permesso di realizzare una medicina che inducesse una sorta di stato di “fitness attivo”.

Da tempo la chimica si impegna ad aiutare chi è alla ricerca della forma fisica senza fare sforzo. Ma qui non si tratta di doping legale o meno, o di una pillola per i pigri: lo studio australiano, condotto sulle cavie da laboratorio, potrebbe portare alla commercializzazione di una medicina adatta a combattere i problemi cardiovascolari, stimolando il corpo a attivare i muscoli e a bruciare grassi.

I risultati dei test sulle cavie, pubblicati sulla rivista Cell Reports, sono incoraggianti: la somministrazione di questa pillola induce gli animali a reagire come se avessero corso a lungo sul tapis roulant e hanno fatto registrare un notevole calo di glucosio nel sangue. Inoltre si è scoperto che questo trattamento non provoca effetti collaterali.

“Le patologia cardiache rimangono la principale causa di morte, legate a diabete e obesità”, spiega nel paper il ricercatore Sean McGee, “ma sono scarse le possibilità in fase di cura. La nostra medicina sollecita il corpo come se facesse esercizio dando grandi benefici cardiovascolari e aprendo nuove possibilità nelle terapie”. Se i prossimi trial che i ricercatori hanno intenzione di svolgere sull’uomo daranno risultati positivi, la medicina ipotizzata dalla Deakin University potrebbe diventare uno strumento utile per tutelare la salute delle persone affette da obesità o fragili dal punto di vista cardiovascolare, e tutti coloro che non possono fare esercizio fisico.

Arriva la pillola che brucia i grassi senza bisogno di fare sport