5 errori che possono farti scottare al mare (anche se usi la crema)

Usare il tablet, fare uno scrub oppure bere alcolici: ecco cinque errori che non conosci e che potrebbero farti scottare (anche se usi la crema)

L’estate è sinonimo di tintarella, ma anche di scottature. Al mare infatti è facile ritrovarsi con la pelle arrossata e dolorante, soprattutto se si commettono alcuni errori. Quando si utilizza la crema solare non si è mai totalmente immuni all’azione dei raggi, in particolare se si fanno alcuni sbagli, pericolosi per la nostra salute.

Il primo errore, considerato anche il più comune, è quello di utilizzare i solari dell’anno precedente. Con il tempo infatti i prodotti perdono la loro efficacia. La crema, esposta ad alte temperature e all’aria, cambia consistenza e colore, con il risultato che non è più in grado di proteggere in modo adeguato la pelle. Meglio cambiarla, anche se non ha ancora superato la data di scadenza.

Un altro sbaglio da non fare è quello di usare l’iPad in spiaggia. Un esperimento realizzato da un team di scienziati dell’Università del New Mexico ha dimostrato che la luce riflessa dallo schermo del tablet è in grado di aumentare dell’85% l’esposizione al sole. Se volete leggere qualcosa mentre siete in vacanza, posizionatevi sotto l’ombrellone, oppure indossate degli occhiali da sole e un bel cappello.

Evitate anche di bere quando vi esponete ai raggi. Una ricerca della Harvard Medical School su 300mila persone ha svelato come le scottature solari siano più comuni e frequenti nelle persone che consumano molti alcolici. I forti bevitori hanno il 22% di possibilità in più di bruciarsi quando sono in vacanza al mare.

Pochi lo sanno, ma alcuni medicinali aumentano la sensibilità dell’epidermide al sole e possono provocare scottature anche con la crema solare. I farmaci fotosensibilizzanti più comuni sono le tetracicline, degli antibiotici che vengono usati per curare l’acne, ma anche i retinoidi, che assottigliano la pelle.

Prima di andare al mare non c’è niente di meglio che fare uno scrub, esfoliando l’epidermide e rendendola più morbida, liscia e luminosa. Attenzione però, perché questo potrebbe provocare scottature, soprattutto se si ricorre a trattamenti specifici come l’acido glicolico e il peeling chimico.

5 errori che possono farti scottare al mare (anche se usi la crem...