Tumori e diagnosi precoce

Con quanto anticipo si può diagnosticare il cancro? Risponde l'esperto

Prof. Saverio Gentile

Prof. Saverio Gentile Specialista in biologia del cancro

Egregio Dottore, è vero che un tumore si può individuare anche 4 anni prima che si manifesti in modo plateale? Ennio

Gentile Ennio, la diagnostica tumorale ha fatto passi da gigante nell’ultimo decennio determinando un grande vantaggio per l’individuazione di tumori maligni e quindi per l’attivazione di una strategia anticancro che sia opportuna per la distruzione del cancro. Ma quando si diagnostica un tumore si deve saper distiguere una crescita o moltiplicazione cellulare abnorme che sia maligna da quella non pericolosa. Per maligna si intende che le cellule tumorali hanno assunto la capacità di muoversi. Ciò comporta che queste cellule saranno probabilmente in circolo e capaci di rilocalizzarsi in altri compartimenti del corpo.

Se lei prova a guardarsi con attenzione allo specchio troverà molto probabilmente una serie di nei sulla pelle di cui lei è a conoscenza sin dall’infanzia. Molto probabilmente troverà anche dei nuovi. E se ripeterà questa indagine tra qualche anno, probabilmente ne troverà altri. Questi sono tumori della pelle che però non necessariamente devono trasformarsi in pericolosi. Un tumore quindi si può diagnosticarlo già molti anni prima che sia “plateale”. Ma ciò che è importante è investigare sulla sua pericolosità.

Prof. Saverio Gentile Specialista in biologia del cancro Docente presso il Department of Pharmacology and Therapeutics della Loyola University in Chicago, U.S.A. e direttore del laboratorio di Ion Channels and Cancer. Esperto di biologia del cancro ed autore di numerose pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali. http://www.stritch.luc.edu/pharmacology/people/saverio-gentile

Tumori e diagnosi precoce