Tisane anticellulite

Le tisane anticellulite sono efficaci? Ecco alcune informazioni relative ai risultati che si possono ottenere dal consumo di queste bevande benefiche

Le tisane anticellulite si rivelano uno dei migliori rimedi naturali per contrastare questo insidioso problema che colpisce la maggior parte delle donne. La natura, infatti, è in grado di offrire numerose proprietà benefiche in grado di contrastare questo inestetismo. Occorre dunque conoscere a fondo tutte le numerose tipologie di tisane anticellulite, poiché ognuna si distingue grazie ai principi attivi differenti. Le cellulite è un inestetismo piuttosto comune che colpisce prevalentemente le donne, ma può colpire anche gli uomini. Questa patologia può manifestarsi in maniera lieve o in altri casi in modo grave. Questo disagio scaturisce da un accumulo di grasso che ostacola la circolazione del sangue. Di conseguenza prende vita questa infiammazione chiamata cellulite. Le piante officinali possono rivelarsi un grosso aiuto per combattere la cellulite con rimedi naturali, ma ciò non basta per eliminarla del tutto. Per contrastare efficacemente questo problema occorre associare il consumo delle tisane anticellulite ad un corretto regime alimentare, limitando la quantità di grassi e di sodio. Inoltre, un aspetto molto importante è praticare una regolare attività fisica che aiuta a bruciare gli accumuli di grasso.

Le erbe che vengono utilizzate per la preparazione delle tisane anticellulite sono caratterizzate da numerosi principi attivi, in grado di contrastare l’insorgere di questo inestetismo. Precisamente, la cellulite si manifesta a causa di un accumulo di liquidi in eccesso e di grasso sottocutaneo, il quale causa infiammazione e rallentamento alla circolazione sanguigna. Ogni erba dunque può garantire delle funzioni ben precise. Ad esempio le tisane drenanti e diuretiche fanno parte delle tisane anticellulite. Queste hanno la potenzialità di contrastare la ritenzione idrica ed eliminare i liquidi in eccesso attraverso le urine. Le tisane lipolitiche sono a base di estratti di tè verde (noto per le sue proprietà purificanti) e caffeina. Il loro compito è quello di stimolare il metabolismo, contrastando la formazione degli accumuli adiposi. Le tisane anticellulite comprendono anche quelle stimolanti della microcircolazione che hanno il compito di garantire un’azione protettiva dei vasi sanguigni, alleviando lo stato di infiammazione. In aggiunta, le tisane anticellulite, oltre a favorire l’eliminazione di scorie e liquidi in eccesso apportano numerose virtù all’organismo.

I principi attivi in esse contenuti posseggono delle spiccate proprietà antiossidanti che permettono di contrastare efficacemente i segni dell’invecchiamento. La loro azione, infatti, agisce attivamente contro i radicali liberi. Per preparare le tisane anticellulite basterà seguire delle semplici ed utili accortezze. Una volta che si hanno a disposizione le erbe desiderate basterà eseguire lo stesso procedimento della preparazione di un semplicissimo tè o camomilla. Gli occorrenti necessari sono un pentolino e dell’acqua dove far bollire le erbe per alcuni minuti per poi filtrare il tutto. Le tisane anticellulite possono essere di varie tipologie ed ognuna di esse può celare numerose virtù. Gli infusi più indicati per contrastare questo inestetismo sono la tisana al sambuco, all’equiseto, al basilico e al tè verde. Quest’ultime due sono note per la loro forte funzione drenante. Poi vi è anche la tisana alla quercia marina, al finocchio, all’ortica e al limone.

La tisana al limone, in particolare, garantisce delle importanti attività diuretiche grazie all’elevato contenuto di potassio. Prepararla è davvero molto semplice: basterà tagliare a pezzi la buccia di limone e lasciarla in infusione in acqua calda per circa 15 minuti. E’ possibile berla anche fredda. Nonostante l’efficacia delle tisane anticellulite, bisogna però considerare che anche in questo caso si potrebbe andare incontro ad effetti collaterali e controindicazioni. Precisamente, è sconsigliato consumare le tisane drenanti in caso di disidratazione oppure nei periodi caldi, poiché la sudorazione favorisce la perdita di molti liquidi. Sono altrettanto sconsigliate durante l’assunzione di farmaci ad azione diuretica, poiché andrebbero ad incidere sulla loro efficacia. Inoltre, bisogna porre particolare attenzione anche per quanto riguarda le tisane lipolitiche, a base di estratti di caffeina che hanno il compito di stimolare il metabolismo. Allo stesso modo queste bevande vanno ad accelerare la frequenza cardiaca causando agitazione e aumento della respirazione. Pertanto si consiglia di non eccedere nelle dosi. Le tisane stimolanti della microcircolazione invece non comportano particolari effetti collaterali, poiché si basano prevalentemente sulle molecole che hanno il compito di stimolare la circolazione dei vasi sanguigni. Nonostante ciò, è di buon auspicio fare un utilizzo moderato delle tisane anticellulite, facendo attenzione alle quantità, onde evitare l’insorgere di effetti collaterali.

Tisane anticellulite