Ti piace il cioccolato? Buone notizie: è benefico per la mente

Amanti del cioccolato c’è una buona notizia per voi: secondo un recente studio, il cacao e quindi anche il cioccolato fanno bene al cervello.

Che il cioccolato facesse bene all’umore lo si sapeva da tempo, che avesse anche proprietà neuroprotettive è invece una novità che renderà felici i più golosi.

Cioccolato e cacao amici della memoria
Secondo uno studio condotto nell’Università degli Studi dell’Aquila e pubblicato sulla rivista Frontiers in Nutrition, il cacao (e quindi anche il cioccolato che da esso si ottiene) essendo ricco di flavanoli svolge un importante ruolo protettivo nei confronti del cervello e delle funzioni cognitive. I ricercatori italiani hanno analizzato una serie di studi che esaminavano gli effetti del cacao sull’attività cerebrale, sia nel breve sia nel lungo termine. I risultati evidenziano come subito dopo il consumo di cacao e dunque dei flavanoli che contiene, si registrasse un miglioramento nelle funzioni cognitive. In particolare a beneficiarne pare siano la memoria e la capacità di elaborare gli stimoli visivi. Analizzando delle donne che avevano passato la notte in bianco, si è potuto notare come grazie al consumo di cacao siano riuscite a non avere disfunzioni nelle attività cognitive, cosa che si verifica in genere nei casi di privazione di sonno. Se questi sono gli effetti subito dopo aver mangiato il cacao e quindi nel breve termine, non meno interessanti sono i risultati nel lungo termine, che nel caso della ricerca andava dai 5 giorni ai 3 mesi. In particolare nel medio-lungo periodo sono le persone anziane ad avere i  maggiori benefici: mangiare regolarmente il cioccolato ha prodotto in loro un aumento della capacità di restare attenti e concentrati, velocità di elaborazione, più memoria e una maggiore proprietà nell’esprimersi verbalmente. Ciò avviene perché i flavanoli hanno un effetto positivo sul sistema cardiovascolare, permettendo così che arrivi più sangue all’ippocampo e proteggendolo di conseguenza dall’invecchiamento e dal malfunzionamento che portano a una ridotta capacità mnemonica. Via libera dunque a cacao amaro e cioccolato, purché sia fondente e quindi contenga percentuali di cacao dal 70% a salire.

Ti piace il cioccolato? Buone notizie: è benefico per la mente
Ti piace il cioccolato? Buone notizie: è benefico per la mente