Stanchezza, allergia, asma: come superare il mal di primavera

Gli effetti della primavera sul corpo possono causare alcuni disturbi

La primavera può causare sgradevoli effetti sul corpo: all’inizio della bella stagione, sono frequenti alcuni disturbi, come stanchezza, sonnolenza e difficoltà di concentrazione. In alcuni casi, possono emergere vere e proprie forme di allergia. Pertanto, è necessario seguire alcune piccole precauzioni.

Dedicare maggiori attenzioni a se stessi è importante per il mantenimento del benessere psicofisico. A questo scopo, è fondamentale destinare almeno 30 minuti al giorno ad una leggera attività fisica. Una passeggiata all’aria aperta, favorisce uno stile di vita sano ed apporta benefici generali alla salute.

Per mitigare gli effetti della primavera sul corpo, è opportuno evitare cibo in eccesso o restrizioni alimentari smodate. Sono indicati pasti leggeri e frequenti, ricchi di vitamine e proteine. Importanti anche i sali minerali, da reintegrare in caso di sudorazione eccessiva.

Gli effetti negativi della primavera sul corpo, possono essere amplificati da stress e mancanza di sonno. Evitate lo stress eccessivo, causa di nervosismo, irritabilità e cattivo umore. Inoltre, è bene non sottovalutare l’importanza del sonno e del riposo per il benessere del vostro organismo: è necessario dormire almeno 8 ore per sentirsi veramente riposati.

Prestate attenzione alla scelta del vestiario ed agli sbalzi di temperatura improvvisi. Anche se la primavera porta con sè temperature miti e giornate assolate, i colpi di freddo ed i malesseri della stagione invernale sono sempre in agguato. La soluzione migliore è quella di vestirsi a strati, in modo tale da poter aggiungere o togliere indumenti a seconda delle necessità del momento.

Immagini: Depositphotos

Stanchezza, allergia, asma: come superare il mal di primavera