Quinoa, il “non” cereale dalle numerose proprietà benefiche

Si consuma come i cereali, ma non appartiene alla famiglia delle graminacee e dunque non è un cereale: conosci la quinoa e le sue proprietà?

La quinoa è una pianta erbacea dall’interessante valore nutritivo, conosciuta dalle popolazioni andine fin dall’antichità per le sue proprietà benefiche.

Quinoa: la madre di tutti i semi
Appartiene alla famiglia delle Amaranthaceae, sottofamiglia Chenopodioideae, come gli spinaci e le barbabietole. Gli Inca la definirono la “madre di tutti i semi” per la sua ricca composizione nutrizionale. Sconosciuta in Occidente fino a qualche anno fa, è invece da sempre ampiamente consumata dalle popolazioni andine ed è stata di recente riscoperta anche altrove grazie al suo valore nutrizionale: è infatti ricca di proteine (fino al 14%), vitamine (in particolare la vitamina C e la vitamina E), fibre, fosforo, magnesio, ferro e zinco. Contiene tutti gli aminoacidi essenziali, un caso davvero unico per essere un vegetale, mentre è priva di glutine e quindi ben tollerata dai celiaci. La presenza di due importanti aminoacidi come la lisina e la metionina, rende la quinoa un alimento utile a mantenere perfettamente funzionante l’organismo, oltre ad aiutare un più efficace metabolismo dell’insulina. Energizzante e nutriente, è un alimento indicato per gli sportivi, ma anche per i convalescenti. Per la sua composizione risulta essere un prezioso alleato per il benessere del sistema cardiocircolatorio, dell’intestino e dei muscoli. Visto il contenuto proteico e la ricchezza di aminoacidi, la quinoa viene considerata una fonte di proteine vegetali, perfette per chi ha scelto di seguire un’alimentazione vegana.

Come si consuma la quinoa?
Si cucina come il riso, l’orzo e il farro. Può essere consumata sia calda sia fredda in insalata. Se ne fanno anche deliziose polpette I semi possono essere bianchi, rossi o neri. Dai semi si ottengono una speciale farina con cui si producono pasta e prodotti da forno e una bevanda vegetale, consumata in alternativa al latte.

Quinoa, il “non” cereale dalle numerose proprietà benefiche