Per difendersi dalla meningite arriva il vaccino anche per i bimbi

Dopo i recenti casi di meningite in Toscana, la regione ha deciso di allargare la campagna di vaccini anche ai bimbi e agli over 40

L’allarme meningite negli ultimi giorni sta procurando non poche ansie agli italiani, soprattutto ai cittadini toscani, che devono fare i conti con casi di infezione proprio nella loro regione. Anche se non si può parlare di pandemia o di fenomeno rilevante abbastanza da mettere in stato di allarme migliaia di cittadini, come ha precisato il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, sono previsti vaccini per 1,5 milioni di persone, proprio per evitare il peggio. Ci saranno, quindi vaccini per la meningite per bimbi e adulti.

La zona maggiormente coinvolta è il territorio della Asl Toscana centro; in questi luoghi, la mobilitazione del Ministero della salute è stata veloce. La Giunta regionale ha deliberato: vaccinazione gratuita contro il meningococco C per tutti i residenti nell’Asl Toscana centro, qualunque età abbiano. Per i bimbi e tutti gli over 45 residenti nelle restanti Asl della regione (ovvero Toscana nord ovest e sud est), è prevista, invece, la riduzione del ticket da 58,23 euro a 45,52 euro.

Ars e Iss hanno avviato dei protocolli di ricerca, per studiare i casi di malattia conclamata e individuare eventuali portatori sani, che non ne manifestino quindi i sintomi. Per far fronte all’allarme meningite, sono stati stanziati 10.020.200 euro, fa sapere la Giunta dopo la riunione speciale. La campagna straordinaria di vaccinazione contro il meningococco C, comunque, continuerà fino al 30 settembre 2016.

L’area a nord della regione, finora, è stata la più colpita dalla meningite, con il 70% delle segnalazioni a partire dall’inizio del 2015. I casi hanno interessato sia bimbi che adulti, alcuni anche over 50. La Toscana, proprio per questa preoccupante concentrazione di casi, ha messo in campo tutte le risorse necessarie per garantire vaccini sia ad adulti che ai bimbi, gratuitamente ai cittadini più a rischio. Le dosi di vaccino in arrivo in questi giorni sono 350.000 e le vaccinazioni potranno essere consigliate anche da medici di base e pediatri. Questi ultimi, infatti, potranno prescrivere il vaccino come da calendario di vaccinazione routinaria, ossia rivolta ai nuovi nati, ai soggetti a rischio, a tutti i ragazzi, anche se mai vaccinati o gia’ vaccinati nell’infanzia.

Nel frattempo, l’Aifa sta provvedendo a reperire sul mercato le restanti dosi di vaccino previste dalla campagna di vaccinazione per bimbi e adulti. fino ad oggi, si contano 12 casi di meningite conclamati e segnalati nella regione Toscana dall’inizio di quest’anno. Di loro, 10 sono morti e la loro infezione apparteneva al gruppo C del meningococco in 9 casi, al gruppo B solo in 1 caso.

Immagini: Depositphotos

Per difendersi dalla meningite arriva il vaccino anche per i bimb...