Orto in balcone: come far nascere verdura nel tuo terrazzo

Le istruzioni per realizzare al meglio un orto in terrazzo, dove poter autoprodurre direttamente le verdure e gli ortaggi per il proprio consumo alimentare

Negli ultimi tempi la passione verso la terra e le colture biologiche si sta diffondendo sempre di più. Si fa molta più attenzione al proprio regime alimentare e si tende ad acquistare ortaggi e verdure provenienti da piantagioni che seguono questi principi. Contemporaneamente, aumentano ogni giorno di più anche le persone che preferiscono coltivare in casa verdure e ortaggi per il loro consumo personale. Basta avere a disposizione un terrazzo e coltivare erbe aromatiche e verdura fresca sarà un gioco da ragazzi!

Creare un orto in terrazzo non è un’impresa così impossibile. Autoprodurre tutto ciò che proviene dalla terra è l’ideale per chi preferisce controllare personalmente la provenienza di ciò che mangia. Soprattutto poi se ci sono dei bambini in casa, può diventare molto divertente coltivare un orto in terrazzo. In questo modo potranno vedere dal vivo come nasce la verdura che mangiano ogni giorno.

Si ha bisogno di poche cose per coltivare un orto in terrazzo. Basta acquistare qualche vaso dove poter piantare i semi di ciò che si desidera produrre. La cosa migliore è utilizzare vasi rettangolari in plastica, perchè più pratici e poco ingombranti. Infatti solitamente ciò che è più adatto ad essere coltivato in un orto in terrazzo non necessita di troppo spazio, nè di troppa terra, al massimo quaranta o cinquanta centimetri in profondità. La scelta del terriccio poi è molto importante, ma alla base è necessario sempre mettere uno strato di argilla o ghiaia. La terra venduta in sacchi va mischiata con almeno un 10% di sabbia, per permettere un migliore drenaggio dell’acqua nei vasi. Insieme a del terriccio di lombrico, che andrà utilizzato come concime, potrà garantire un raccolto abbondante e di qualità sicuramente superiore rispetto a quello ottenuto in condizioni normali.

Per quanto riguarda l’irrigazione delle piante coltivate nell’orto sul terrazzo, bisogna ricordare di versare l’acqua direttamente all’interno del vaso. La cosa migliore è versarla sul bordo e non al centro, per evitare alle radici di subire uno shock termico. Sarà sufficiente irrigare i vasi ogni sera, possibilmente subito dopo il tramonto, così da permettere alle piante di assorbire gradualmente l’acqua prima che evapori con l’arrivo del sole mattutino.

Orto in balcone: come far nascere verdura nel tuo terrazzo