Menta: ne conosci le proprietà curative e sai coltivarla?

Chi non rimane sedotto dalle note fresche e balsamiche della menta? Oltre che aromatica e buonissima, vanta numerose proprietà benefiche.

Il sapore della menta è inconfondibile, ma se bene il suo aroma è ben noto, non tutti conoscono le sue virtù curative, ecco quali sono e come coltivare questa pianta.

Le proprietà della menta
La menta è un’erba aromatica potentissima, efficace soprattutto nel ridurre la nausea e i gonfiori addominali, oltre che nel migliorare la digestione, dal momento che il mentolo in essa contenuto stimola la produzione di succhi gastrici e aumenta il flusso di bile. Esistono diverse varietà di menta, quella con una maggiore concentrazione di mentolo e quindi dalle proprietà curative più evidenti, è la Menta Piperita. Dal potere tonificante, è utile in caso di asma, tosse, inappetenza e apatia. Naturalmente rinfrescante, aiuta a contrastare l’alitosi: se ne soffrite strofinate foglie di menta sui denti per un’immediata e duratura freschezza. Non solo, si attribuiscono alla menta capacità anestetiche, antisettiche, analgesiche, depurative e pare abbia anche un’azione positiva nella dissoluzione dei calcoli nella cistifellea.Viste le numerose proprietà di questa pianta, non sorprende sapere dunque che secondo il Global Healing Center, bere una tazza di tè alla menta, permette di introdurre preziosi antiossidanti in grado di contribuire alla prevenzione di svariate patologie. Da non dimenticare poi le spiccate doti balsamiche che la rendono un efficace rimedio per decongestionare le vie respiratorie, per cui si rivela particolarmente utile in caso di raffreddore, tosse e bronchite.

Come si usa la menta
Della menta si usano le foglie, sia fresche sia essiccate, e l’olio essenziale da essa ricavato. Le foglie si utilizzano in cucina come altre erbe aromatiche per insaporire preparazioni dolci e salate, oltre che per aromatizzare il e altre bevande. Per uso alimentare la si trova nei supermercati. Per usi terapeutici specifici, in erboristeria si trova sotto forma di estratti secchi titolati, olio essenziale, polvere, estratto fluido e tintura madre.

Come coltivare la menta
Se volete coltivare la menta piperita sul balcone di casa, sappiate che si presta perfettamente alla semina in vaso. Abbiate l’accortezza di metterla in una posizione ventilata e moderatamente ombreggiata. Ama i climi temperati, ma regge discretamente anche il freddo. Non ha esigenze particolari nemmeno per quel che riguarda il terreno, anche se predilige quelli ricchi di calcare e ben drenati. Il periodo ideale per la semina è l’inizio della primavera. Si può procedere piantando i semi oppure acquistando direttamente delle piantine con le radici da trapiantare in vaso o nell’orto. Siccome le radici della menta tendono ad espandersi, se seminate in vaso, utilizzate un vaso di grandi dimensioni. Innaffiate regolarmente senza eccedere nella quantità dal momento che tollera poco l’umidità, evitate di bagnare le foglie per non rovinarle. Il periodo in cui è meglio raccoglierla è l’estate, dove le sue foglie sono particolarmente profumate.

Menta: ne conosci le proprietà curative e sai coltivarla?