Menopausa e calo del desiderio: che fare

Un periodo di grandi cambiamenti e la sessualità ne risente. Ecco i rimedi

Dott. Andrea Carubia

Dott. Andrea Carubia Psicologo, Sessuologo

Buongiorno dottore, sono un marito disperato. Mia moglie che ha 49 anni è ufficialmente in menopausa e la nostra vita sessuale, che finora è stata accompagnata da una bella intesa, sta andando a rotoli. Il suo desiderio sembra scomparso e ogni mio tentativo di avvicinamento pare sempre inopportuno. Non so che fare, mi aiuti lei a capire come muovermi in questo momento difficile. Grazie, Gianfranco

Gentile Gianfranco, la menopausa rappresenta una condizione fisiologica che spesso influenza negativamente la sessualità a causa sia delle modificazioni fisiologiche che la caratterizzano, sia delle conseguenze di carattere psicologico correlate a essa.

La riduzione dei livelli di estrogeni provoca una riduzione delle dimensioni e dell’elasticità vaginale, la riduzione di testosterone causa una diminuzione del desiderio sessuale e infine l’assottigliamento delle pareti vaginali favorisce la diminuzione della lubrificazione.

A seguito di questi aspetti fisiologici anche la dimensione psicologica della donna può subire bruschi cambiamenti: stati ansiogeni e/o depressione possono interferire con l’accettazione del proprio corpo e del proprio partner, così come il timore di non essere più attraente può inibire il desiderio o la ricerca del partner.

Non esistono ricette magiche ma prima di tutto ricordiamoci che la sessualità non può essere accesa a comando: soltanto con l’aiuto, la delicatezza, la pazienza e soprattutto l’amore è possibile ritrovare il desiderio sessuale in tutta la sua pienezza.

Prima di tutto è importante che vi sia un confronto tra di voi per fare in modo che la sua partner possa “suggerirle” le possibili soluzioni dal suo punto di vista (tornare al romanticismo degli inizi, essere più paziente oppure più stimolante, ecc.).

Inoltre è altresì possibile ricorrere all’uso di rimedi naturali, a sex-toys, alla letteratura erotica oppure si può cercare di creare situazioni che possano rompere la monotonia.

Se nonostante tutto il desiderio sessuale è assente o sotto lo zero potreste pensare a una soluzione con i trattamenti ormonali sostitutivi della menopausa (in grado di attenuare/far scomparire i sintomi legati alla menopausa compreso il calo del desiderio) attraverso l’aiuto di un ginecologo, oppure rivolgendovi a un sessuologo che possa, attraverso una rieducazione sessuale di coppia, migliorare il vostro benessere sessuale.

Fonte: DiLei

Dott. Andrea Carubia Psicologo, Sessuologo Da diversi anni si occupa di promozione del benessere psicologico e sessuale dell'individuo e della coppia allo scopo di migliorare, attraverso le più recenti e innovative tecniche terapeutiche, il rapporto con se stessi e con gli altri. Si occupa soprattutto di problematiche legate alla sfera sessuale e difficoltà relazionali e/o affettive. http://www.psicologo-psicoterapeuta-sessuologo.it/padova.html

Menopausa e calo del desiderio: che fare