La ricetta di Barry Sears per vivere a lungo, belli e sani

Chi meglio di Barry Sears, ideatore della Dieta Zona e specializzato in terapia alimentare per la salute e il benessere, poteva svelarci la ricetta di una vita lunga, sana e felice?

Barry Sears, il biochimico che ha inventato la dieta Zona, ha recentemente pubblicato il libro “Positive Nutrition – I Pilastri della longevità”. Lo abbiamo incontrato in occasione della sua partecipazione al XXXIV Congresso Nazionale SIIA per farci raccontare cosa e come mangiare per garantirci, oltre alla bellezza fisica, una vita lunga e serena.

Le diete che hanno come obiettivo la riduzione del peso, sono generalmente incentrate sul consumo di cibi a basso apporto calorico, altre diete, quelle che invece guardano più al benessere dell’organismo, non prestano attenzione tanto alle calorie, quanto al valore nutritivo degli alimenti, privilegiando un’alimentazione ricca e variegata. Come si colloca lo stile alimentare che lei propone?
Sono importanti entrambi le cose, sia le calorie che una combinazione adeguata dei nutrienti. Se si vuole perdere il grasso in eccesso l’unico modo è la riduzione delle calorie, questo è certo, è anche vero però che le calorie che vanno assunte, devono essere assunte in modo bilanciato, affinché non ci siano squilibri ormonali. Ecco allora che le due cose vanno insieme: l’obiettivo è quello di avere un apporto calorico ridotto attraverso un’alimentazione equilibrata che permetta di restare in un’area ormonale corretta, senza che si avvertano attacchi di fame o un senso di affaticamento.

Va anche detto che contenere le calorie non solo permette di perdere peso, ma la restrizione calorica allunga anche la vita, pertanto bisogna intendere lo stile alimentare come un farmaco, il cibo deve permetterci di ottenere tutti i nostri obiettivi, e quindi esattamente come si fa con i farmaci, deve avere la giusta composizione, essere assunto nel momento giusto e nella quantità corretta. Uno stile alimentare del genere andrebbe seguito per tutta la vita, non solo temporaneamente per perdere peso. In questo modo si riesce a mantenere un corretto equilibrio ormonale e quando gli ormoni sono in armonia la vita è più facile, perché si vive meglio.

Che rapporto c’è tra il grasso corporeo e gli squilibri ormonali, problema a cui le donne sono particolarmente sensibili?
Alla base degli squilibri ormonali, dell’impossibilità di ottenere il massimo nell’attività fisica e dell’accumulo di grasso corporeo c’è l’infiammazione cellulare. Ingrassiamo sostanzialmente perché gli adipociti, le cellule del grasso, sono infiammate per cui quello che dobbiamo fare è tenere sotto controllo l’infiammazione corporea.

Che cosa scatena l’infiammazione?
L’alimentazione è l’elemento principale che scatena l’infiammazione. Quel che si è verificato recentemente è che l’infiammazione dovuta all’alimentazione ha favorito l’insorgere di numerose malattie, peraltro in età sempre più precoce.

Per anni i grassi sono stati demonizzati, ora invece si parla di grassi “buoni”, come gli Omega3 e del loro ruolo fondamentale che essi hanno sulla salute. Come agiscono questi grassi buoni sulla salute?
Gli acidi grassi Omega 3 risultano essere così utili perché sono in grado di ridurre l’infiammazione di cui si diceva prima e tenere sotto controllo gli ormoni. Grazie a questo meccanismo gli acidi grassi hanno il potere di farci perdere peso, di ridurre le patologie croniche, di farci essere più in forma e di farci ottenere migliori risultati anche dal punto di vista atletico. Sostanzialmente regolando la risposta ormonale ci permettono di avere un organismo più efficace ed efficiente.

Non resta che chiederle qual è la sua ricetta per una lunga e felice vita, entrando anche nello specifico di come dovrebbero essere la colazione, il pranzo e la cena ideali per restare per sempre in linea, belli e in salute.
Un esempio significativo di come l’alimentazione è alla base della bellezza e di una vita lunga e felice è Jennifer Aniston. Lei è stata una delle prime a seguire le indicazioni della dieta Zona da me ideata, e ora sembra quasi più giovane adesso di quando ha iniziato, tanti anni fa. Per imitare il suo stile alimentare bastano 3 elementi: un occhio, una mano e un orologio. A ogni pasto si divide il piatto in 3 sezioni, per questo servono gli occhi, in un terzo del piatto si mette una proteina magra (carni bianche, pesce o tofu, se si è vegani o vegetariani) in quantità che stanno nel palmo di una mano, alcune persone hanno il palmo delle mani più grande e quindi potranno mangiare più proteine rispetto ad altri, l’apporto proteico è in relazione infatti alla corporatura di ciascuno. Il resto del piatto va riempito completamente con carboidrati colorati, ovvero con frutta e verdura che contengono i polifenoli, sostanze chimiche preziose per la salute e che svolgono importante azione anti age. La terza componente del pasto da considerare sono i grassi, ovviamente da assumere in quantità limitate, allo scopo si possono usare dei grassi monoinsaturi come condimento (si pensi all’olio extravergine d’oliva) o consumare degli Omega 3 (presenti per esempio nel  pesce azzurro, come le acciughe).

Se abbiamo dosato bene i vari ingredienti per le 5 ore successive non avremo fame e non ci sentiremo affaticati. Ogni 5 ore (ecco a cosa serve l’orologio) dovremo di nuovo assumere un pasto (o uno spuntino, a seconda dell’ora della giornata) sempre equilibrato dal punto di vista dei nutrienti. In questo modo si riesce a stabilizzare la glicemia, riuscendo ad avere livelli costanti di zucchero nel sangue. La dieta Zona è un regime alimentare che può essere seguito nel lungo termine perché non è una dieta che impone delle privazioni per brevi periodi per arrivare alla prova costume in linea, ma è un vero e proprio stile di vita dove l’alimentazione ha come obiettivo la riduzione dell’infiammazione e come conseguenza una salute migliore, una pelle più bella, una maggiore felicità e una prospettiva di vita più lunga.

C’è una buona notizia per voi italiani: non c’è Paese al mondo dove è più facile seguire la dieta Zona rispetto all’Italia, dal momento che avete frutta e verdura a volontà, pesce e olio extravergine d’oliva.  Siete davvero fortunati!

La ricetta di Barry Sears per vivere a lungo, belli e sani
La ricetta di Barry Sears per vivere a lungo, belli e sani