Il melograno fa bene al cuore

Melograno e cuore un unione vincente per prevenire a tavola i problemi degli acidi grassi che si accumulano nelle arterie, causa di infarti e ictus

Cosa c’entra il melograno con il cuore? Non è facile mantenere in forma il proprio cuore, nonostante sia una preoccupazione primaria. Infatti nei paesi occidentali è la prima causa di morte. Solo in America ogni anno muore un individuo adulto su quattro per malattie cardiovascolari. Per questo motivo la scienza non si ferma e gli scienziati sono in continuo fermento alla ricerca di nuovi metodi per prevenire e trattare il problema. Da questi studi si evince che le malattie cardiache possono essere combattute a tavola. Una recente ricerca ha dimostrato come ci sia un nesso tra melograno e cuore.

Il frutto è in grado di contrastare il tasso di acidi grassi che accumulandosi nelle arterie sono la causa primaria di infarti e ictus. Le arterie sono vasi sanguigni che trasportano il sangue al cuore e in diverse parti del corpo. Sono di estrema importanza per la vita dell’essere umano solo se funzionano bene. Con il trascorrere degli anni, si potrebbero accumulare sulle pareti colesterolo e grassi che vanno ad ostruire il passaggio del sangue, restringendo il canale di scorrimento. Ciò significa che il sangue non affluisce con facilità e il cuore per permettergli il passaggio è obbligato a pompare con più forza. Se le arterie vengono chiuse completamente si verifica un infarto.

Recenti studi hanno dimostrato che il melograno alleato del cuore è in grado di prevenire l’ispessimento delle arterie. La pulicalagine contenuta nel melograno riduce i livelli di colesterolo e la pressione sanguigna e contribuisce allo scioglimento dei blocchi nelle arterie. Una ricerca ha documentato come alcuni pazienti con blocchi alla carotide bevendo per un anno tutti i giorni succo di melograno, abbiano ridotto del 12% la pressione arteriosa e del 30% la placca che ostruiva le arterie, al contrario di chi non ha praticato la cura che invece nello stesso arco di tempo si è visto aumentare del 9% i livelli di placca.

Le virtù del melograno sono ampie e a beneficiare dei suoi principi attivi non è soltanto il cuore ma anche l’intestino. La radice della pianta ha proprietà vermifughe, favorisce l’espulsione dei vermi in particolare la tenia. I fiori e la corteccia combattono diarrea, gastroenteriti e coliche. L’infuso utilizzato come collutorio allevia le infiammazioni gengivali. Effettuando dei gargarismi si dà sollievo alle tonsille infiammate. I semi del melograno possono essere utilizzati in cucina nella preparazione di risotti, dolci, bibite e carne.

Il melograno fa bene al cuore