I rimedi naturali per mantenere l’abbronzatura dopo le vacanze

Mantenere l'abbronzatura richiede dei notevoli sforzi da parte delle donne, ma se si conoscono dei rimedi naturali il tutto diventa più facile. Ecco quali sono

Per mantenere l’abbronzatura del mare, bisogna fornire al nostro organismo la vitamina D in elevate quantità. Questo è possibile esponendosi al sole per lunghi periodi di tempo, facendo sì che sia l’organismo stesso a sintetizzare il tipo di vitamina richiesto. Inoltre, nonostante molti scienziati sostengano che stare al sole per molto tempo senza protezioni adeguate sia cancerogeno e pericoloso, i raggi solari hanno comunque degli effetti benefici sul viso e sulla pelle delle braccia. Tuttavia, come fare a mantenere l’abbronzatura una volta che si è riusciti a raggiungere un buon colore?

In primis, bisogna idratare costantemente la pelle, affinché questa non divenga troppo secca. Si consiglia di bere molto durante la giornata, e non solo quando si mangia. L’organismo deve sempre avere una costante quantità d’acqua utile per idratare la cute. Anche l’alimentazione è davvero importante: bisogna mangiare molta frutta e verdura, come carote, pomodori, meloni, zucche e peperoni. Della frutta preferire le pesche e le albicocche. Per mantenere l’abbronzatura del viso, si consiglia di utilizzare l’olio di germe di grano.

Lavando la cute della faccia con questa particolare sostanza, si riesce a umidificare notevolmente la pelle, facendo sì che questa non si screpoli, non venga eliminata la melanina in eccesso e la cute non cambi di colore. Si consiglia di massaggiare la pelle prima di apportarci l’olio (per aumentare il flusso sanguigno nella zona), durante e anche dopo. Al termine, bisogna lavare il volto con del sapone di Marsiglia. Un altro olio da utilizzare per mantenere l’abbronzatura, è quello di carota, che va apportato sulla pelle umida, magari dopo la doccia. Esso ha proprietà nutrienti e favorisce l’abbronzatura, motivo per cui lo si utilizza subito dopo essere usciti fuori dall’acqua.

Anche il burro di karitè viene ampiamente utilizzato come un rimedio idratante, ma serve principalmente per preparare la cute a ricevere nuove abbronzature. Questa sostanza va applicata di sera, sulla pelle umida. In alternativa, si può utilizzare del tè nero, aggiungendo all’acqua della vasca un infuso concentrato di popolare bevanda. Una buona idea per mantenere l’abbronzatura è rappresentata dall’utilizzo di detergenti a base di ballo di noce, un colorante naturale. Dopo un’intensa esposizione al sole, invece, viene consigliato di applicare sulla pelle del gel a base di Aloe vera.

I rimedi naturali per mantenere l’abbronzatura dopo le vaca...