I cibi antinfiammatori che non devono mai mancare in tavola

I cibi antinfiammatori sono un potente alleato per mantenere uno stato di salute duraturo. Vediamo quali sono gli alimenti più adatti a tale scopo

I cibi antinfiammatori sono molti: purtroppo spesso le persone non conoscono le loro proprietà ed i benefici che possono ottenere grazie al loro utilizzo. Eppure, contrastare gli effetti dell’infiammazione cronica è fondamentale per poter mantenere salute e giovinezza a lungo nel tempo.
I mirtilli, per esempio, contengono una sostanza chiamata quercetina: questo flavonoide riesce a prevenire e ad alleviare stati di flogosi, specie nel caso questi vadano ad interessare l’apparato digerente. Persone che soffrono di colon irritabile dovrebbero portare questo piccolo e miracoloso frutto sulla loro tavola tutti i giorni.

Le carote sono, invece, tra i cibi antinfiammatori più indicati per quanti vogliano restare giovani e sani per molti anni. Quest’ortaggio è ricco di betacarotene, di zeaxantina e di luteina: sono tutte sostanze in grado di contrastare una tendenza alla flogosi cronica.
L’avocado, frutto tropicale oramai molto diffuso anche sulle tavole italiane, è un vero e proprio toccasana. È, infatti, un concentrato di polifenoli: essi contrastano la tendenza all’invecchiamento e prevengono il depositarsi di accumuli di colesterolo nel sangue. Inoltre la sua polpa contiene vitamina C, A ed E in grandi quantità.

Broccoli e cavolacei sono i re della gastronomia italiana invernale: oltre che estremamente gustose, queste verdure sono anche davvero salutari. Quanti ne facciano un uso costante ottengono un apporto sostanzioso di glucosinolati e di luteina: queste sostanze riescono a ridurre il rischio di sviluppare determinate tipologie di tumore e patologie a carico del sistema visivo.
Mandorle e frutta secca sono molto amate per il loro gusto e per la loro fragranza: pochi sanno, però, come queste contengano grassi monoinsaturi, vitamina E, magnesio e manganese. Queste sostanze possono contribuire ad evitare patologie a carico del sistema cardiocircolatorio.

Tra i cibi antinfiammatori più potenti bisogna citare l’olio d’oliva: questo fondamentale componente della tanto celebrata dieta mediterranea è una preziosa fonte di polifenoli. Chi ne fa uso può riuscire a tenere sotto controllo pericolosi fenomeni di flogosi cronica.
È cosa nota che il salmone contenga omega-3: questi grassi buoni sono molto importanti per mantenere sotto controllo i livelli di colesterolo nel sangue. I nutrizionisti raccomandano di assumere questo pesce con costanza, almeno due volte la settimana.

I cibi antinfiammatori che non devono mai mancare in tavola