Vi siete mai chiesti qual è la frutta con più calorie?

La frutta fa molto bene, ma come per ogni alimento è sempre consigliabile non esagerare, soprattutto se si è a dieta, dal momento che è ricca di zuccheri.

Vi piace la frutta? Sapete se contengono più calorie 100 grammi di cachi o 100 grammi di mango? Se siete attenti alla linea, vi tornerà utile sapere quali frutti sono più calorici.

Da mangiare, senza esagerare
Nella top ten della frutta più calorica ai primi posti ci sono cocco, avocado e datteri freschi. Superano infatti abbondantemente le 100 calorie ogni 100 grammi. Bisogna farne a meno? No, vanno solo consumati con moderazione. L’avocado in particolare ha un apporto calorico molto alto, di contro il suo consumo fa bene perché è una fonte di grassi e fitosteroli utili al sistema cardiovascolare. Se vi piace il sapore del cocco, alternate il consumo del frutto con quello dell’acqua di cocco che ne conserva il gusto, ma non tutte le calorie. I datteri normalmente in Occidente vengono consumati secchi, ancora più calorici di quelli freschi, ma per fortuna sono talmente sazianti che se ne mangia con parsimonia e quasi esclusivamente nel periodo natalizio.

Attenzione, zucchero in abbondanza
Meglio non esagerare nemmeno con banane, uva, cachi, mango, ciliegie. Sappiamo che le banane sono preziose per il loro contenuto di potassio, sono però anche caloriche per cui consumatele a colazione, come snack o spuntino invece che a fine pasto. L’uva è dissetante, purificante, nutriente, ma anche energetica, perfetta per chi pratica sport, da evitare per chi ha problemi di diabete. Se temete picchi glicemici meglio stare attenti anche ai cachi, che hanno un contenuto importante di zucchero, a fronte di una buona presenza di vitamina C e di beta carotene. Stesso discorso vale per mango e ciliegie, deliziosi, ricchi di vitamine e sali minerali, ma anche zuccherini e calorici.

Frutta secca, solo per chi non ha problemi di linea
Discorso a parte va fatto per la frutta secca, come noci e mandorle. Prodotti che contengono poco zucchero, ma sono ricchi di lipidi. Dal punto di vista nutrizionale sono molto interessanti perché gli acidi grassi che apportano svolgono un’azione protettiva nei confronti di malattie come diabete e colesterolerolemia. Attenzione però, a consumare la frutta secca con moderazione per non introdurre un eccesso di calorie. Sono estremamente calorici e dunque vale la stessa raccomandazione anche i frutti disidratati e quelli canditi.

Vi siete mai chiesti qual è la frutta con più calorie?