Esercizi per dimagrire a casa

Gli esercizi per dimagrire in casa riguardano l'intera superficie del corpo umano e permettono di sentirsi tonici ed energici. Ecco cosa fare

Gli esercizi per dimagrire in casa e bruciare i grassi in eccesso spaziano dal pilates, utile per tonificare e allungare i muscoli, passano per i balli di vario genere e finiscono con gli esercizi per la ginnastica da tavolo. Si tratta, quindi, di un modo per tonificare il proprio corpo, senza richieste eccessive di materiali aggiuntivi (spesso basta un tappetino, un tavolo e 2 piccoli manubri da 2 kg l’uno). Certamente, però, il miglior modo per bruciare le calorie di troppo ed eliminare i grassi in eccesso tramite processi di sudorazione, è la la corsa. Se si ha una cyclette da pedalare in casa, sarebbe ottimo. In alternativa si può utilizzare un semplice step, – un piccolo scalino sintetico, – sul quale fare le proprie esercitazioni di movimento. In particolare, esse si fanno seguendo un iter preciso dal quale non ci si deve discostare.

Si sale con il piede sinistro sullo step. Quindi si sale anche con il destro. Si riscende con il sinistro e si riscende con il destro. Durante la pratica di questo esercizio la postura deve essere dritta, la testa deve guardare in avanti, non si deve piegare in nessun caso la schiena o abbassare lo sguardo. All’inizio ci si deve prender la mano, ma dopo tutto sarà automaticizzato. Lo step va fissato a terra opportunamente. Non deve muoversi o spostarsi durante l’esecuzione degi esercizi. Il ritmo va regolato a seconda di quelle che sono le esigenze stesse della persona. All’inizio non si deve correre troppo e, in generale, bisogna avvicinarsi agli esercizi di fitness con calma. Altrimenti, l’unica cosa che ci si potrà procurare sarà un bel trauma. Si consiglia di effettuare questo esercizio, che è anche un utile allenamento cardio, per circa 10 minuti.

Man mano che si procede con gli esercizi per dimagrire in casa, il ritmo degli esercizi con lo step dovrà essere via-via aumentato. Anche qui, però, non bisognerà tirare troppo la corda. Il primo allenamento cardio con lo scalino permette di bruciare circa 50 cal. Effettuando questo esercizio per un’ora senza sforzarsi troppo, si riuscirà a bruciare circa 300 cal. Dopo aver preparato l’organismo all’allenamento, si può passare allo stretching. I muscoli delle gambe sono ancora caldi e perciò è meglio iniziare ad allungarli il più possibile. Questo li tonificherà, rendendoli maggiormente resistenti allo sforzo. Per iniziare, basta mettere le gambe divaricate all’altezza delle spalle, abbassare il busto e andare a toccare con le mani i talloni.

La durata degli esercizi di stretching è variabile a seconda delle capacità della persona. Vi sono altri esercizi per allungare i muscoli delle gambe e delle braccia (per esempio, il famoso albero di Natale: ci si alza sulle punte dei propri piedi tirandosi all’insù). Una volta che la persona ha finito, può passare all’allenamento successivo allenando le gambe. In questa fase si possono fare gli affondi anteriori e posteriori, con l’uso di 2 manubri da 2 chili. I manubri vanno stretti nei pugni; le braccia non devono essere tese, ma rilassate. La praticante deve fare un profondo passo indietro con una gamba. Quando questa arriva a una buona distanza, si piega il ginocchio fino a toccare la terra e si risale subito. Lo stesso si fa anche con l’altra gamba. Così circa 10 volte per ogni gamba. Sono consigliati circa 4 set.

La posizione della schiena dev’essere dritta. Lo stesso si può fare in modo inverso, ovvero: facendo un profondo passo in avanti, magari sullo scalino, per poi ritirare il ginocchio verso di sé fino ad andare a toccare il proprio petto. Anche qui circa 10 ripetizioni per gamba per 4 set (quindi per un totale di 40 ripetizioni). Tra le serie di allenamento vi deve sempre essere una pausa di circa 1 minuto. Per le gambe si possono fare anche gli squat: si prendono i manubri, sempre nelle braccia rilassate, e si scende fino a formare un angolo di 90° tra la parte inferiore della gamba e quella superiore. Quindi si risale. Sarebbe ottimo farne circa 15 per 3 set. Per tonificare la parte bassa della gamba, si possono fare i saltini.

Senza la corda e senza i manubri, si piega una gamba e s’inizia fare dei piccoli salti sull’altra. Non bisogna sforzarsi troppo. A seconda delle possibilità della persona sono da fare 3 set da ripetizioni variabili per ogni gamba. A casa si possono fare anche gli esercizi per gli addominali (bassi, laterali, medi e alti) e per i muscoli delle braccia. Per fare gli addominali serve un apposito tappetino da utilizzare. Per le braccia, invece, oltre ai manubri, si possono fare le flessioni: mani dritte all’altezza delle spalle e piegamenti dei gomiti con la testa e lo sguardo diretti in avanti (e non verso il basso). Tra gli esercizi per dimagrire in casa spicca l’aerobica su base musicale, che aiuta a bruciare le calorie e dimagrire. In ogni caso, è sempre importante attenersi a un’adeguata dieta.

Esercizi per dimagrire a casa