Doccia time: guida e consigli per una doccia perfetta a prova di ambiente

La doccia è un momento di relax in cui possiamo liberarci dello stress che abbiamo accumulato. Scopriamo insieme gli errori più comuni e i segreti per la doccia perfetta

La doccia è un rituale a cui non rinunceremmo per niente al mondo; ci consente infatti di rilassarci dopo una giornata di stress e ansie sul lavoro, ‘coccolandoci’ nello stesso tempo e prendendoci cura di noi, della nostra persona e della nostra bellezza. Prendersi cura del proprio corpo è importante, perché ci aiuta a valorizzarci e sentirci più belle e in comunione con noi stesse. Ma siamo sicure di conoscere tutti i segreti per una doccia che sia davvero perfetta? Scopriamolo insieme con i consigli di questo articolo.

Sono molti gli aspetti di una doccia che abitualmente non teniamo in considerazione, magari perché concentrate su altri pensieri. Tuttavia questi accorgimenti e consigli miglioreranno non solo la nostra doccia ma tutta una serie di caratteristiche che vanno dal consumo di acqua ed energia elettrica, agli effetti benefici sulla nostra pelle o sul fisico in generale. Impariamo a ottimizzare e trarre il massimo dal tempo che trascorriamo sotto la doccia, e non sarà solo il nostro corpo a trarne vantaggio.

Risparmiare sulla bolletta è un’esigenza sempre più sentita in tempo di crisi, ma forse non sai che il risparmio passa anche per la doccia! Infatti non soltanto il boiler, ma anche il phon spesso consumano più energia di quanta sia realmente necessaria; idem per quanto riguarda l’acqua, che capita frequentemente di ‘sprecare‘ senza magari neppure accorgercene. Per fortuna bastano pochi accorgimenti per evitare salassi in bolletta e inutili sprechi!

Se è vero che la doccia consuma mediamente meno acqua rispetto al bagno, chiudere il rubinetto quando non lo utilizziamo ci aiuterà ad abbattere i consumi risparmiando, così, questo bene prezioso. Limitiamo l’uso dell’acqua al risciacquo vero e proprio e cerchiamo di non restare sotto il getto d’acqua per più di dieci o tredici minuti; meglio ricorrere a docce più brevi e frequenti, frazionando il consumo d’acqua nel tempo e concedendoci piccole pause di benessere e relax .

Discorso analogo per quanto riguarda gli apparecchi elettrici e soprattutto il phon; acquistare un elettrodomestico di fascia ‘eco-friendly’ e a basso consumo ci aiuterà ad ammortizzare i costi in bolletta. Cerchiamo di non usare mai il phon alla massima temperatura e, prima di asciugare i capelli , tamponiamoli e strofiniamoli a lungo con un asciugamano, assorbendo buona parte dell’umidità; in questo modo asciugheranno più in fretta sotto il getto d’aria calda.

La scelta dei prodotti per la cura del corpo è particolarmente importante; prediligiamo doccia-schiuma a basso impatto ecologico e il più possibile neutri, dal momento che prodotti troppo aggressivi potrebbero danneggiare la cute o provocarci reazioni allergiche. Prima di acquistare un nuovo prodotto leggiamo le specifiche e documentiamoci su Internet per scoprire se fa veramente al caso nostro, soprattutto se abbiamo la cute particolarmente sensibile.

E’ quasi inutile specificarlo, ma i prodotti per la cura della persona non andrebbero mai scelti in base a una mera ottica del risparmio. Se è vero che esistono prodotti di cosmesi di qualità anche a prezzi generalmente molto accessibili, cerchiamo di non lasciarci abbindolare dall’idea di un risparmio a tutti i costi e soprattutto diffidiamo delle imitazioni e contraffazioni; meglio un prodotto di marca garantita, che offra delle garanzie concrete sulla qualità dei componenti. Ricordiamoci che la nostra salute non ha prezzo!

Una soluzione molto di tendenza sono i prodotti naturali per l’igiene e la cura della persona; questo tipo di articoli ha conquistato sempre maggior popolarità ed è possibile trovarli in apposite catene di negozi o, talvolta, anche nei principali store e servizi di grande distribuzione. In alternativa, si possono ordinare comodamente online. La scelta fra doccia-schiuma, spume, ‘bombe da bagno’ e saponi è veramente vastissima, ma ricordiamo sempre di informarci sulla composizione chimica per evitare reazioni allergiche.

Prodotti di cosmesi ecodermocompatibili e di qualità, quindi; con un occhio di riguardo sia alle componenti chimiche che all’impatto dei nostri prodotti di bellezza sull’ambiente che ci circonda e in cui viviamo. Un discorso analogo può valere per le spugne da bagno; quelle sintetiche infatti non solo sono meno resistenti ma per essere smaltite correttamente dovranno essere ‘assegnate’ ai rifiuti indifferenziati. Meglio scegliere spugne di origine animale, oppure guanti di spugna riutilizzabili.

Per quanto riguarda lo shampoo, invece, ecco un trucco che vi permetterà di consumarne meno, economizzando al massimo sul prossimo acquisto pur sfoggiando capelli sempre perfetti. Durante la doccia, applicate lo shampoo ai capelli già umidi anziché asciutti; in questo modo aumenterà la quantità di schiuma prodotta e voi potrete razionare i vostri prodotti per capelli preferiti, senza per questo rinunciare a un look sempre perfetto e degno di voi.

Un ultimo accorgimento riguarda l’asciugatura. Un errore che forse molte di noi commettono in buona fede è quello di strofinare la pelle con l’asciugamano; niente di più sbagliato! Tamponate invece delicatamente, specie se avete un’epidermide particolarmente sensibile. La pelle necessita di tempo per asciugarsi completamente ed è in questa fase della doccia che potete dimenticare l’orologio; eviterete così asciugature frettolose che potrebbero tradursi in arrossamenti e fastidi.

Doccia time: guida e consigli per una doccia perfetta a prova di ...