Dimagrire con trucchi psicologici: è davvero possibile!

Perdere peso è tutta una questione di testa: vediamo insieme dei piccoli trucchi psicologici per dimagrire senza fare troppe rinunce

Tornare in forma non è solo questione di fatica e rinunce: psicologi e dietisti hanno appurato che, seguendo una serie di trucchi psicologici per dimagrire, si può perdere peso ingannando la vista e pure il nostro stomaco. Scopriamo insieme qualche piccola dritta per manipolare la nostra mente per introdurre meno calorie nel nostro corpo, senza che l’organismo ne risenta e rovini il piano strategico di dieta che ci eravamo imposte.

Il primo dei trucchi psicologici per dimagrire è quello di utilizzare piatti piccoli: per qualche settimana mettiamo da parte i piatti larghi ed estesi, a favore di quelli di dimensioni ridotte. La quantità di cibo potrà anche essere ridotta, ma il nostro cervello percepirà una sorta di illusione ottica secondo cui il piatto è pieno e lo stomaco andrà a saziarsi. Facile, no?
Lo stesso principio vale per un altro trucchetto: tenere lontani dalla vista (o, addirittura, non avere in casa) dolci, merendine e cibi molto calorici, dovrebbe scoraggiare ad avere capricci e voglie, in quanto l’organismo umano è pigro per natura, e difficilmente andrà a cercare il cibo desiderato. Insomma, occhio non vede, stomaco non desidera!

Un’occasione difficile per trattenersi da una grande abbuffata è sicuramente quando ci si trova di fronte ad un buffet. Non rientra di preciso tra i trucchi psicologici per dimagrire, ma limitare la scelta di cibo a due o massimo tre pietanze, scegliendo in particolar modo quelle che sappiamo che ci possono soddisfare e riempire di più, è una buona strategia per non eccedere con il cibo.
Questo discorso vale sia quando si è ad un ristorante, sia quando si è a casa o, meglio ancora, si deve fare la spesa: per quest’ultima attività sarebbe meglio evitare proprio di entrare in un supermercato quando si è affamati, perché si rischierebbe di comprare troppi cibi calorici.

“Chi mangia piano, va sano e va lontano”. Non diceva esattamente così il famoso proverbio, ma masticare lentamente e soprattutto di più è uno dei trucchi psicologici per dimagrire. Prendersi il proprio tempo per mangiare aiuta ad evitare di ingerire più calorie del necessario.
E’ chiaro che anche la compagnia durante i pasti ha un grande effetto: pranzare con una persona magra è sicuramente meglio che partecipare a una cena conviviale in compagnia di tante persone, occasione in cui si mangia incredibilmente di più.

Immagini: Depositphotos

Dimagrire con trucchi psicologici: è davvero possibile!