Dimagrire con i carboidrati: basta scegliere quelli giusti

E' il sogno di ogni donna, l'importante è scegliere quali cereali mangiare. Scopriamoli insieme

Dimagrire con i carboidrati è possibile con le giuste scelte a tavola. I piatti tipici della nostra tradizione sono abitualmente a base di prodotti a grano duro o riso bianco. Oggi però sono presenti sul mercato molti altri cereali preferibili per un’alimentazione sana, equilibrata e adatta per dimagrire. Infatti secondo i risultati di una ricerca condotta ad Harvard su 27 mila persone, coloro che abitualmente consumavano cereali integrali pesavano 2,5 chili in meno rispetto agli altri.

Tra gli alleati della linea vi è la quinoa. Questo cereale è ricco di proteine e contiene 111 calorie per 100 gr. Se siete amanti del riso potete sostituirlo con il riso integrale. Ricco di fibre e sali minerali, è ideale per la dieta, infatti un’etto di orzo integrale contiene 109 calorie. Un’altra alternativa è l’orzo perlato. Un etto di orzo perlato contiene circa 120 calorie ed è ricco di fibre, sali minerali e vitamine. Per la prima colazione potete scegliere di consumare un mix di fiocchi d’avena e frutta secca, il Muesli. Nonostante sia ricco di calorie (364 calorie per 100 gr) è talmente ricco di vitamine e sali minerali che diventa perfetto per recuperare energia dopo l’attività fisica.

Se amate i sapori etnici potete optare per il Bulgur. Tipico della cucina medio orientale, è un fonte formidabile di fibre e sali minerali. Dall’Etiopia arriva invece il Teff. Un cereale completamente privo di glutine e, quindi, ideale per i celiaci. Contiene circa 100 calorie per 100 gr e la sua farina è un’ottima alternativa alla farina di grano duro. Sempre più diffuso è invece il kamut. Può essere, per esempio, consumato con un’insalata.

Vi sono poi due cereali antichi che da poco sono ritornati sulle tavole: il farro e l’avena. Il primo è uno degli alimenti più completi dal punto di vista nutrizionale, ha il doppio delle proteine e delle fibre rispetto al riso ed è anche ricco di sali minerali. L’avena invece andrebbe consumata al naturale (da evitare i fiocchi d’avena zuccherati) per assimilare tutte le sue qualità. Un’ultima alternativa, ottima per chi soffre di celiachia , è la farina di mais. Forse non vanta le stesse proprietà di altri cereali ma è comunque molto ricca di magnesio e selenio.

Dimagrire con i carboidrati: basta scegliere quelli giusti