Dieta del contadino: cos’è e perchè combatte il diabete

Dieta del contadino: l'olio extravergine d'oliva e le fibre sono gli elementi basilari, ma questo regime alimentare cela delle enormi virtù

La dieta del contadino si basa su alimenti sani e genuini. Si tratta infatti di uno dei regimi alimentari più completi e salutari che può aiutare a combattere il diabete. Allo stesso tempo però, per beneficiare di tutte le sue proprietà, è fondamentale fare attenzione al consumo di determinati alimenti. Vi sono dei cibi, infatti, che è preferibile evitare per favorire lo stato di salute e di benessere. La dieta del contadino prevale su molte diete, ma occorre approfondire quali sono tutte le sue reali virtù e allo stesso tempo bisogna informarsi al meglio sui cibi meno indicati. Non bisogna dimenticare che l’alimentazione è la chiave per godere di ottima salute e prevenire l’insorgere di molte patologie. La dieta del contadino è composta prevalentemente dall’olio d’oliva, da alimenti ricchi di fibre e dal pesce. Si tratta di cibi genuini ed indispensabili per favorire il benessere dell’organismo. Sono invece sconsigliati alimenti come burro, olio di palma e carne rossa. La dieta del contadino si rivela un vero e proprio toccasana per combattere il diabete. In altre parole, questo modello nutrizionale viene anche chiamato “dieta mediterranea“.

Quest’ultima è una delle diete più riconosciute, grazie alle sue numerose proprietà e benefici. Si tratta, infatti, di un regime alimentare piuttosto bilanciato ed equilibrato, che permette di consumare un po’ di tutto, limitando semplicemente alcuni alimenti meno salutari. La dieta del contadino o dieta mediterranea si basa quindi su alimenti sempre freschi e genuini. A confermarlo, è una ricerca italiana presentata al congresso dell’Associazione Europea, basata sullo studio del diabete. Non solo, lo conferma anche il presidente della Societa’ italiana di diabetologia. Precisamente, la dieta del contadino apporta un netto miglioramento alla salute dei pazienti effetti da diabete, grazie alla sua funzione terapeutica. Questo regime alimentare contribuisce a riparare i vasi sanguigni, permettendo allo stesso tempo di prevenire l’insorgere di patologie cardiovascolari nei pazienti diabetici. Seguire questo regime alimentare può rivelarsi un grosso aiuto per i pazienti affetti da questi disturbi ed in breve tempo è possibile notare un netto miglioramento dello stato di salute, riducendo il rischio di complicanze.

Non resta che comprendere quali sono gli alimenti principali per beneficiare di tutte queste importanti virtù. Innanzitutto, l’alimento principale che caratterizza la dieta del contadino è proprio l’olio d’oliva, il quale garantisce numerosi effetti benefici per l’organismo. Precisamente, questo prezioso prodotto favorisce la corretta funzionalità dei vasi sanguigni e stimola il processo di prevenzione dall’aterosclerosi. E’ importante che i pazienti affetti da diabete consumino regolarmente gli alimenti ricchi di fibre, tra cui insalate, ortaggi e legumi. Le fibre, infatti, celano molteplici capacità, spiegano gli esperti nutrizionisti. Da una parte inibiscono l’assorbimento degli zuccheri, nemici dannosi del sistema nervoso che si possono trovare in pasta, dolci e pane, e dall’altra parte rallentano l’assorbimento dei grassi. Allo stesso modo, seguire questo sano regime alimentare contribuisce a ridurre il livello di colesterolo nel sangue, anch’esso importantissimo per godere di ottima salute.

Per questo, è consigliabile assumere gli alimenti ricchi di fibre prima dei pasti principali, in particolare del pranzo. Anche il pesce azzurro svolge un ruolo fondamentale, in quanto si rivela un alimento davvero prezioso da integrare nella dieta e sostanze come i polifenoli, ovvero molecole che aiutano a contrastare la glicemia. Quest’ultimi si possono trovare nella buccia della mela, nel tè verde e nel caffè. Il caffè può celare numerose potenzialità, poiché un consumo moderato può garantire un effetto protettivo per i pazienti affetti da diabete. La pasta è un alimento basilare della dieta del contadino ed è consigliabile consumarla in modo moderato, senza eccedere nella quantità. In questo caso si consiglia di prediligere gli alimenti integrali. Attenzione però al consumo di frutta, poiché è ricca di zuccheri. Anche in questo caso, è meglio non esagerare e rimanere sempre nei giusti limiti. I cibi bocciati sono invece la carne rossa ed il burro, mentre è possibile consumare i formaggi stagionati in piccole quantità. Sono da escludere anche le patate, i dolci, la pizza e le bevande zuccherate, in quanto quest’ultime hanno un elevato contenuto di fruttosio che può favorire l’aumento della glicemia. Gli esperti, infatti, sottolineano che in linea generale, un consumo eccessivo di carne rossa, burro e fruttosio può aumentare il rischio dell’insorgere del diabete del 400% entro quatto anni. E’ da evitare assolutamente anche l’olio di palma, in quanto può aumentare il livello di insulina nel sangue.

Dieta del contadino: cos’è e perchè combatte il diabete