Dieta anti acne: quali sono i cibi sì e quelli da evitare?

Se soffrite di acne, fate attenzione a quel che mangiate, l’alimentazione ha un ruolo importante, ci sono alimenti che ne favoriscono la comparsa e altri che la contrastano.

L’acne è un’infiammazione cutanea scatenata da una serie di fattori fra cui anche l’alimentazione. Generalmente è tipica del periodo adolescenziale, ma può insorgere anche in età adulta. Esistono alcuni validi rimedi naturali per combatterla, ideali da abbinare a un regime alimentare che vada a ridurre l’infiammazione.

Cibi e metodi di cottura sì
Via libera a verdure crude e cotte, frutta, cereali integrali, da sostituire a quelli raffinati in quanto hanno un minor indice glicemico, e pesce. Gli omega 3 contenuti nel pesce, nei semi e nella frutta secca sono estremamente utili per combattere l’infiammazione cutanea. Fra gli alimenti da consumare solo un paio di volte a settimana ci sono carne magra, salumi magri (come la bresaola o il prosciutto crudo) e formaggio (meglio se stagionato come il Parmigiano Reggiano e il Grano Padano). Acqua in abbondanza e tè verde sono poi le bevande più indicate. Quanto ai metodi di cottura, quelli consigliati sono: al vapore, alla griglia, alla piastra, a pressione.

Cibi e abitudini no
Gli alimenti da evitare sono quelli con alto indice glicemico, ricchi di sale, grassi saturi e zucchero. Da limitare anche il consumo di cioccolato, latte vaccino, dolci, fritti, bevande zuccherate, alcolici, alimenti confezionati. Vanno eliminate anche altre cattive abitudini che spesso si accompagnano a un’alimentazione sregolata: il fumo, la sedentarietà, ritmi stressanti, atteggiamenti ansiogeni. Si capisce dunque che la dieta anti acne è in realtà un vero e proprio stile di vita sano, di cui fanno parte anche il riposo e il relax.

Dieta anti acne: quali sono i cibi sì e quelli da evitare?