Diabete, si potrà curare con la terapia del calore: come funziona

Attraverso la regolazione di energia termica si potrà rimodellare la mucosa che riveste l'intestino, arrivando a sconfiggere la malattia

Il diabete, una malattia cronica che presenta livelli elevati di glucosio nel sangue, è una delle patologie più diffuse nei Paesi sviluppati ed è spesso legata a una scorretta alimentazione. Recentemente anche l’attore Tom Hanks ha dichiarato di soffrirne proprio a causa di una dieta sbagliata.

Oggi i ricercatori hanno individuato una nuova cura, detta terapia del calore, di cui è in corso una sperimentazione clinica che potrebbe portare risultati soddisfacenti nella cura del diabete.

La terapia si basa su una tecnica di chirurgia mininvasiva che utilizza il calore per rigenerare la mucosa duodenale, il rivestimento del primo tratto dell’intestino tenue, legata alle alterazioni che provocano il diabete.

La tecnica si chiama “rimodellamento della mucosa duodenale” (DMR) ed è stata messa a punto dalla società americana, Fractyl Laboratories Inc. Nello specifico agisce attraverso una consolle che permette di regolare a distanza e con la massima precisione il calore applicato alla mucosa. Attualmente è in corso una sperimentazione clinica che coinvolge diversi ospedali europei. Per l’Italia il Policlinico Gemelli di Roma che ha ingaggiato 7 pazienti. In tutto sono coinvolte 40 persone. Da uno studio di fattibilità si è dimostrato che il trattamento ha un impatto duraturo e di notevole entità sulla malattia.

La sperimentazione si articola in due fasi e si concluderà fra circa due anni: la prima prevede il coinvolgimento di 50 pazienti in tutta Europa (7 in Italia) presso gli ospedali di Bruxelles, Lovanio, Londra, Amsterdam. La seconda fase prevede l’arruolamento complessivo di oltre 400 pazienti in Europa e Usa. Come ha spiegato Geltrude Mingrone, Direttore dell’Unità Operativa Complessa Patologie dell’obesità del Gemelli:

Ci auguriamo risultati definitivi degli studi attualmente in corso entro pochi anni.

La terapia del calore apre quindi nuove speranze nella sconfitta del diabete. Tra l’altro studi precedenti hanno dimostrato che la dieta ipercalorica provoca cambiamenti nella mucosa duodenale e questo altera il segnale degli ormoni che regolano i livelli di glicemia, portando prima alla resistenza dell’ormone insulina, poi alla disfunzione delle cellule del pancreas che producono l’ormone e infine alla comparsa del diabete di tipo 2. Ecco perché il rimodellamento della mucosa duodenale potrebbe rappresentare una svolta nella lotta contro questa malattia.

La terapia consta nell’introduzione trans-orale di un catetere a palloncino che fornisce una dose controllata di energia termica sulla superficie della mucosa.

Diabete, si potrà curare con la terapia del calore: come funzion...