Cosa mangiare contro l’ansia? 5 cibi amici della serenità

Come il cibo incide sul funzionamento dell’organismo, così influenza anche il sistema nervoso e il cervello, ecco perché è un valido aiuto contro l’ansia

Avete avuto fenomeni di attacchi di panico o ansia? Sappiate che l’alimentazione può aiutarvi a ritrovare la serenità, agendo sull’attività del cervello e il rilascio degli ormoni.

Omega 3 preziosi alleati del buonumore
I ricercatori del National Institutes of Health hanno condotto delle ricerche su come il cibo influenza l’umore, focalizzandosi in particolare sull’impatto degli Omega 3, acidi grassi in grado di agire positivamente in caso di depressione e ansia, grazie alla loro azione disinfiammante. Togliendo l’infiammazione cellulare, i neurotrasmettitori stimolano risposte cerebrali diverse e il rilascio di ormoni del buonumore. Agiscono positivamente sul sistema nervoso anche altri preziosi micronutrienti, fra cui magnesio e sali minerali.

Cibi anti ansia
Compreso il motivo scientifico della correlazione fra cibo e ansia, cosa mangiare per ritrovare la serenità? Ecco 5 alimenti del buonumore: frutta secca, cereali integrali, ortaggi, cibi fermentati, pesce “grasso”.

Frutta secca
Per anni è stata considerata eccessivamente calorica, oggi sta avendo un riscoperta proprio per il contenuto di Omega 3, non fate mai mancare della frutta secca nella vostra alimentazione. Prevedete di consumare 3-4 noci, nocciole o mandorle al giorno, a colazione o come spuntino a metà mattina e metà pomeriggio.

Cereali integrali
Le fibre e le vitamine contenute nei cereali integrali, si rivelano preziosissime per il corretto funzionamento dell’organismo e per contrastare la dannosa infiammazione cellulare che impedisce una corretta risposta neuronale. In più gli alimenti raffinati (farina e zuccheri in primis) a lungo andare possono intossicare il corpo e rendere meno efficiente i sistema immunitario. Prendete l’abitudine dunque di sostituire i cibi raffinati (come pane, pasta, riso) con quelli integrali.

Ortaggi
Vitamine, sali minerali e fibre sono principalmente contenuti nella verdura, nei legumi e nella frutta, non è un caso se i nutrizionisti raccomandano 4-5 porzioni al giorno di frutta e verdura. Scegliete ortaggi di stagione, meglio se biologici e poco trattati, senza dimenticare i legumi, preziosa fonte di proteine, utili anch’esse nel ripristinare il corretto funzionamento delle cellule e dei neurotrasmettitori.

Cibi fermentati
Eccoci a una categoria di alimenti estremamente importante. Un corpo intossicato è soggetto più facilmente a sbalzi umorali, cali di energia, senso di spossatezza. I probiotici contenuti nei cibi fermentati possono aiutare a disintossicare il corpo, via libera dunque a kefir, yogurt, kimchi, miso, tempeh, kombucha, crauti.

Pesce
Tra le fonti principali di Omega 3 ci sono pesci come il salmone, il krill, il merluzzo, lo sgombro, le acciughe, le aringhe e il pesce azzurro in genere. Va da sé che anche gli oli ricavati da questi pesci contengono Omega 3. Proprio grazie al fatto che il pesce è uno degli ingredienti principali, la dieta mediterranea è considerata una delle migliori dal punto di vista dei benefici sul sistema cardiocircolatorio e sul sistema nervoso.

Cosa mangiare contro l’ansia? 5 cibi amici della serenità