Correre previene l’invecchiamento

Correre apporta benefici anti invecchiamento: è questa una delle ultime scoperte degli esperti. Scopriamo nel dettaglio quali sono le numerose virtù di una buona corsa

Non tutti sanno che correre porta benefici anti invecchiamento. Secondo i ricercatori dell’Istituto di biologia cellulare e neurobiologia del Consiglio nazionale delle ricerche, la corsa sarebbe in grado di bloccare il processo degenerativo dell’ invecchiamento stimolando la produzione di nuove cellule staminali, fondamentali per il funzionamento del sistema nervoso e per la memoria. Correre, soprattutto in età adulta, aiuterebbe quindi la materia grigia, favorendo non solo la produzione di neuroni, come già era noto, ma addirittura rigenerando il sistema cerebrale con nuove cellule staminali.

Stefano Farioli, responsabile di una ricerca in materia, ha specificato quanto segue: “Questa ricerca ha scardinato un dogma della neurobiologia: finora si pensava che il declino della neurogenesi nell’età adulta fosse irreversibile. Con il nostro esperimento, lavorando su un modello murino con deficit neuronali e comportamentali, causati dalla mancanza di un freno proliferativo delle cellule staminali (il gene Btg1), abbiamo invece constatato che nel cervello adulto un esercizio fisico aerobico come la corsa blocca il processo di invecchiamento“.

Ovviamente questa scoperta apre nuovi scenari finora impensabili dal punto di vista medico. Grazie a questa ricerca sarà possibile indirizzarsi verso nuovi studi per cercare di moltiplicare le cellule staminali presenti nel sistema nervoso. Questo contrasterà non solo l’invecchiamento ma anche tutti quei processi in cui viene coinvolta la perdita progressiva della memoria. Le possibilità si indirizzano verso nuovi tentavi di contrastare malattie degenerative come l’Alzheimer, il Parkinson o le ischemie.

D’altra parte che correre apportasse beneficianti invecchiamento è stato confermato da tempo.
Questa attività aiuta, infatti, a tenere sotto controllo il peso e gli zuccheri, favorisce il sistema cardiocircolatorio, e aiuta anche il benessere mentale migliorando l’umore. Tutti questi aspetti sono importanti per ogni fascia d’età ma diventano quasi vitali quando si parla di persone anziane. Ovviamente, come ogni attività fisica, è importante svolgerla con i giusti accorgimenti, ogni individuo deve misurare il tempo e l’intensità dell’esercizio in base alle proprie caratteristiche fisiche.

L’importanza dei risultati di questa ricerca diventa ancora più evidente se si pensa come, con il passare degli anni, vi sia una perdita sempre più veloce e inarrestabile di neuroni. Addirittura, a 70 anni, un soggetto perde ogni giorno circa 100.000 neuroni. La prevenzione diventa quanto mai fondamentale per contrastare questo fenomeno. Correre, o anche solo camminare a passo sostenuto, è un’ottima abitudine che può radicalmente cambiare la vita e permettere a ognuno di noi di invecchiare più serenamente.

Correre previene l’invecchiamento